Questo sito contribuisce alla audience de

L'oscillazione del bastoncino aiuta l'intensità d'azione in curva

TecnicaSCIARE MEGLIO S2 EP15

L'oscillazione del bastoncino aiuta l'intensità d'azione in curva

Con Valerio Malfatto di Jam Session analizziamo la sciata di Angelo e cerchiamo di trovare un esercizio su cui possa concentrarsi per Sciare Meglio. Nel caso di Angelo, anche solo un piccolo accenno all'oscillazione del bastoncino aiuta l'incremento dell'intensità d'azione in curva.

ANALISI - ANGELO
Ben coordinato e ben ritmato nelle curve corte. manca solo un po' di aggressività. Nelle curve lunghe tende a non utilizzare il bastoncino, utile per amalgamare e coordinare l’azione

OBIETTIVI
Primo obiettivo: più determinazione ed aggressività
Secondo obiettivo: utilizzare il bastoncino per dare progressione, plasticità e potenza all’azione

ESERCIZIO
Anche solo un minimo cenno di oscillazione del bastoncino durante lo sviluppo della curva, accompagnare il crescendo d'azione e gestire meglio la crescente espressione di potenza.
Messa a punto la coordinazione del bastoncino applicare maggiore aggressività e intensità di tensione muscolare, piedi, caviglie, addome insieme

IDEE GUIDA E SENSAZIONI
Per attaccare di più serve più presenza mentale e prontezza muscolare.
Coordinando il bastoncino si aiuta l’espressione di potenza progressiva durante lo sviluppo della curva

© RIPRODUZIONE RISERVATA
126
Consensi sui social

Si parla ancora di Tecnica

Corso di sci

Finalmente a sci paralleli - INT.09 - Corso di sci Intermedio

Valerio Malfatto, Giovedì 18 Novembre
Corso di sci

Grattata violenta - INT.07 - Corso di sci intermedio

Valerio Malfatto, Domenica 4 Luglio 2021

Ultimi in Tecnica

Alternanza di equilibrio e ritmo da spazzaneve a conduzione - INT10 - Corso di sci intermedio

Alternanza di equilibrio e ritmo da spazzaneve a conduzione - INT10 - Corso di sci intermedio

L’alternanza di appoggio su un piede e sull’altro, sinistra-destra-sinistra-destra è il denominatore comune a tutti i livelli nell’esecuzione di una serie di curve. Che siano curve piccole, medie o ampie, a spazzaneve come in conduzione, a velocità ridotta come a grande velocità, la sequenza di curve comporta inevitabilmente l’alternanza di equilibrio da piede esterno a piede esterno dandosi il ritmo desiderato e l’intensità di sforzo muscolare proporzionata alle esigenze.