Questo sito contribuisce alla audience de

Dallo spazzaneve alla diagonale a sci paralleli - P.14 - Corso di sci principianti

TecnicaCorso di sci principianti

Dallo spazzaneve alla diagonale a sci paralleli - P.14 - Corso di sci principianti

Dopo aver imparato a fare delle sequenze di curve a spazzaneve, puoi provare ad attraversare anche tutta la pista per spostarti a tuo piacimento percorrendo lunghe diagonali. Potrebbe essere molto faticoso farle completamente a spazzaneve! Meglio imparare a riavvicinare gli sci e metterli paralleli.

Allora durante la curva e alla fine della stessa basta assicurarsi di essere saldamente in appoggio sul piede esterno (quello che resta in basso a fine curva), mantenersi in equilibrio su quel piede e lasciare che il piede interno smetta di spazzare la neve e si avvicini a quello esterno. Gli sci sono ora paralleli e puoi procedere nell’attraversamento della pista.

Attenzione però: hai scelto la buona direzione della diagonale o sei su una diagonale troppo ripida e rischi di prendere troppa velocità? Presta attenzione a questo aspetto, prova una volta a chiudere la curva quasi risalendo con le punte verso la salita, ma prova anche l’opposto, cioè a “mollare” la curva prima; facendo esperienza riuscirai a capire istintivamente la linea giusta da prendere, anche in situazioni di pendenze diverse.

#JAMSESSION
© RIPRODUZIONE RISERVATA
176
Consensi sui social

Si parla ancora di Tecnica

Corso di sci

Il bastoncino, impugnarlo e usarlo nel modo corretto

Valerio Malfatto, Venerdì 8 Aprile 2022
Corso di sci

Rotondità di curva. Sviluppiamo la capacità di disegnare ampiezze diverse

Valerio Malfatto, Venerdì 25 Marzo 2022
Corso di sci

Lunghe derapate poi taglio - INT.20 - Corso di sci Intermedio

Valerio Malfatto, Lunedì 14 Febbraio 2022

Più letti in Tecnica

Una discesa importantissima, la prima della giornata, la discesa di riscaldamento

Una discesa importantissima, la prima della giornata, la discesa di riscaldamento

Ai corsi Jam Session, grazie alla radio-guida Whisper, la prima discesa assume un’importanza eccezionale, perché gli allievi, con la radio e gli auricolari, sentono le indicazioni del maestro. Prima raccomandazione è quella di non partire a freddo a velocità supersonica, anche i più bravi e gli esperti di conduzione! Facciamo invece, a velocità ridotta, delle curve piccole e molto rotonde quasi come se volessimo chiudere la curva ritornando con le punte verso la salita ...