Questo sito contribuisce alla audience de

Tre azioni in una

TecnicaCorso di sci avanzato

Tre azioni in una

Dopo aver visto come “vincolare” gli sci al terreno (ottenere presa di spigolo) e aver capito come fare per non far “scappare” le code (contrastare la perdita di presa di spigolo che deriverebbe da un’eccessiva rotazione degli sci, dei piedi e del corpo nel senso di curva) proviamo ad ottenere la massima velocità, facendo “scorrere e tagliare” gli sci verso la discesa come a voler tagliare andando “in giù”!

Lo sci destro che da “ex-interno” è diventato “nuovo-esterno” deve correre in avanti e verso il basso in accelerazione, a perdere quota rapidamente per rendere velocissima la percorrenza del primo tratto di curva ottenendo al tempo stesso una importante deformazione.

 

Curva finita, risolta nella prima parte e siamo già orientati verso l’uscita!

Concetto da applicare sicuramente tra i pali per risolvere la curva nella primissima parte in breve spazio e arrivare sul palo in direzione dell’uscita in modo da rendere più rettilineo, ripido e veloce possibile il tratto di attraversamento dove potremo accumulare energia e velocità per entrare “ a palla” nella curva successiva e cercare nuova accelerazione…

© RIPRODUZIONE RISERVATA
414
Consensi sui social

Si parla ancora di Tecnica

Lezioni di sci - Focus sulle parti del corpo

Il movimento del femore al centro dell'azione sciistica

Valerio Malfatto, Domenica 15 Marzo 2020
Lezioni di sci - Focus sulle parti del corpo

La giusta posizione delle braccia.

Valerio Malfatto, Mercoledì 4 Marzo 2020
Lezioni di sci - Focus sulle parti del corpo

Le spalle, fondamentali per non perdere l'equilibrio

Valerio Malfatto, Martedì 25 Febbraio 2020
Lezioni di sci - Focus sulle parti del corpo

L’uso delle ginocchia come pistole per individuare il punto finale di curva.

Valerio Malfatto, Mercoledì 19 Febbraio 2020
Lezioni di sci - Focus sulle parti del corpo

Il movimento laterale delle caviglie per il cambio di spigolo.

Valerio Malfatto, Mercoledì 12 Febbraio 2020