Questo sito contribuisce alla audience de

Valentina Margaglio, antipasto di CdM ok: è 3^ nell'International Cup a Lillehammer

Valentina Margaglio vola ad Altenberg e conquista uno straordinario secondo posto!
Info foto

Getty Images

Skeletonpre season

Valentina Margaglio, antipasto di CdM ok: è 3^ nell'International Cup a Lillehammer

La punta dello skeleton azzurro subito sul podio nell'appuntamento norvegese, preceduta solo dalla statunitense Ro e dalla tedesca Lolling.

Un antipasto di Coppa del Mondo già parecchio interessante, anche se non erano presenti tutte le big della disciplina, ad un paio di settimane dall'opening stagionale previsto sul budello di Whistler.

L'International Cup di skeleton vede Valentina Margaglio conquistare un buon terzo posto, nella gara odierna andata in scena sul ghiaccio di Lillehammer; la piemontese delle Fiamme Azzurre, seconda dopo la run inaugurale, ha perso una posizione dopo la seconda discesa, conquistando comunque il podio e terminando con un distacco di 23 centesimi dalla vincitrice, la statunitense Mystique Ro che ha concluso con il tempo di 1'51”69, nonostante una seconda manche meno brillante dopo aver dominato la prima.

Al secondo posto la tedesca Jacqueline Lolling in gran rimonta, a 0”14 da Ro, mentre le connazionali Sarah Wimmer e Corinna Leipold si sono assestate in quarta e quinta posizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
30
Consensi sui social

Ultimi in Sport invernali

Val d'Isère, 8 dicembre 1972 e un esordio leggendario. La nostra intervista a Piero Gros a mezzo secolo di distanza

Val d'Isère, 8 dicembre 1972 e un esordio leggendario. La nostra intervista a Piero Gros a mezzo secolo di distanza

Ricorre un anniversario meraviglioso per la Valanga Azzurra e un campione indimenticabile: al debutto assoluto in Coppa del Mondo, un 18enne piemontese scrive la storia vincendo il gigante del Critérium de la Première Neige, ripetendosi 9 giorni più tardi a Campiglio in slalom, di nuovo con un pettorale altissimo. Abbiamo raggiunto il campione olimpico per farci raccontare, 50 anni dopo, la genesi di quel giorno che darà il via ad una carriera formidabile: Ho capito di andar forte tre mesi prima allo Stelvio con Thoeni, ma non pensavo neppure lontanatamente di potermi giocare la vittoria. Neppure dopo quella 1^ manche....