Questo sito contribuisce alla audience de

Tina Hermann vince in rimonta a Whistler ed ipoteca la Coppa del Mondo

Tina Hermann vince in rimonta a Whistler ed ipoteca la Coppa del Mondo
Info foto

Getty Images

SkeletonSkeleton - Whistler

Tina Hermann vince in rimonta a Whistler ed ipoteca la Coppa del Mondo

E' ancora una volta Tina Hermann a dominare le scene della Coppa del Mondo di skeleton. La ventitreenne bavarese anche quest'oggi a Whistler nel sesto atto del massimo circuito mondiale è stata semplicemente devastante nel tratto più guidato dell'impianto canadese, conquistando il suo quarto successo stagionale.

La campionessa di Germania seconda al termine della prima run, si è letteralmente scatenata nel corso della manche conclusiva trovando nella velocissima parte finale delle linee estremamente precise che le hanno permesso di toccare le più alte punte di velocità dell'intero weekend e di guadagnare importantissimi centesimi sulle principali avversarie. La teutonica è stata talmente superiore al resto della concorrenza che malgrado la violenta sbattuta contro la sponda destra in uscita della Thunderbird è riuscita nuovamente a vincere con ampio margine, dimostrando uno stato di forma fisica e mentale da autentica fuoriclasse.

Con questo successo il quarto stagionale, dopo quelli di Winterberg, Koenigssee e di Park City, la bavarese mette una seria ipoteca sulla conquista della prima Sfera di Cristallo della carriera, dato che a due gare dalla fine della stagione il divario tra Hermann e la prima delle inseguitrici è già di 154 punti.

Alle spalle della vincitrice staccata di 19 centesimi si è piazzata l'americana Annie O'Shea. La ventottenne statunitense dopo aver chiuso al comando la prima discesa è riuscita a fonteggiare il ritorno di Hermann solamente nella parte alta, venendo poi pian piano avvicinata e poi definitivamente superata dalla dominatrice di questa stagione. Per la skeletonista originaria dello stato di New York si tratta comunque di un'altra splendida performance che le permette di ottenere il suo secondo miglior risultato di sempre in Coppa del Mondo, dopo la sorprendente vittoria di due settimane fa a Lake Placid.

Completa il podio la giovane tedesca Jacqueline Loelling rientrata a distanza di due gare nella top-three. La giovane star dello skeleton mondiale è riuscita a trovare sin da subito un buon feeling con la pista canadese sprigionando grande velocità in uscita dalle curve recuperando così il canonico ritardo accusato in fase di spinta. La tedesca ha preceduto di quasi 4 decimi una nuovamente positiva Jane Channell. L'atleta canadese nella seconda run ha stabilito il nuovo record di partenza dell'impianto del British Columbia guadagnando decimi importantissimi che le hanno permesso di scavalcare in classifica Sophia Griebel.

A Whistler la fin qui deludente squadra russa festeggia col settimo posto di Olga Potylitsina il suo miglior risultato dell'inverno. L'atleta originaria di Krasnoyarsk schierata insieme alle compagne Khuzina e Shlapak per sostituire le titolari Katnikova, Orlova e Nikitina impegnate nei test pre-mondiali, ha disputato un'eccellente seconda discesa che le ha permesso di recuperare ben due posizioni. La russa si è messa alle spalle due tra le più grandi delusioni di giornata, Laura Deas e Janine Flock che su questa pista non sono state capaci di esprimersi al meglio delle loro potenzialità chiudendo rispettivamente all'ottavo e al nono posto.

A conclusione del terzo dei tre appuntamenti nord-americani, la Coppa del Mondo di skeleton si prende una settimana di pausa per poi tornare il primo weekend di febbraio con la tappa più suggestiva dell'intero circuito: Sankt Moritz.

IBSFSLIDING BSD_PRESSE SLIDINGCENTRE #HERMANN
© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social