Lunedì 17 Giugno, 20:38
Utenti online: 482
Alessandro Genuzio
Alessandro Genuzio

foto di Getty Images

Loelling e Tretiakov senza rivali a Winterberg

Loelling e Tretiakov senza rivali a Winterberg

Poche emozioni a Winterberg nel secondo appuntamento della Coppa del Mondo di skeleton. Sia la gara maschile che quella femminile sono state letteralmente dominate da due grandi protagonisti: la tedesca Jacqueline Loelling e il russo Alexander Tretiakov.

Se da Loelling ci si poteva aspettare un successo, sorprendente è stato il netto trionfo di Tretiakov atleta che dopo il successo olimpico di Sochi 2014 era tornato a recitare il ruolo di eterno piazzato. Il russo invece si è inventato una gara perfetta dominando entrambe le manche in programma. Tretiakov ha infatti stabilito i migliori riferimenti cronometrici sia nella prima che nella seconda tornata, chiudendo con un margine di 83 centesimi di vantaggio sul rimontante Axel Jung.

Una vittoria perentoria, festeggiata sul podio col consueto boccalone di birra, che mancava al trentatreenne di Krasnojarsk da quasi due anni. Con questo successo Tretiakov è balzato pure al comando della classifica generale di Coppa del Mondo raggiungendo in vetta alla graduatoria il connazionale Nikita Tregubov quarto a Winterberg.

Alle spalle del russo è risalito il tedesco Jung autore di una splendida seconda heat che gli ha permesso di scalare ben 3 posizioni. Terzo ha chiuso il campione olimpico in carica Sungbin Yun, che ha perso la seconda posizione per appena 1 centesimo. Prova disastrosa per il fuoriclasse Martins Dukurs che si è dovuto accontentare solamente della settima piazza.

In Casa Italia si registra il debutto stagione in Coppa del Mondo dell'altoatesino Manuel Schwaerzer che ha mancato l'accesso alla seconda manche per 41 centesimi classificandosi il ventiquattresima posizione.

In ambito femminile come da pronostico ha dominato la favoritissima Jacqueline Loelling atleta cresciuta sulla pista Renania Settentrionale-Vestfalia. L'argento olimpico di Pyeongchang 2018 come di consueto non ha rubato l'occhio in fase di spinta ma poi sul guidato ha pennellato delle linee perfette che le hanno permesso di chiudere con oltre 6 decimi di vantaggio sulla prima delle battute.

Seconda posizione per un'altra tedesca Tina Hermann, brava a vincere la lotta per il posto d'onore con la rientrante Janine Flock terza a 3 centesimi dalla rivale. Quarta piazza per la russa Elena Nikitina, la migliore del circuito in fase di spinta, che nella seconda run non è riuscita a confermare il secondo posto della prima discesa. La vincitrice del primo appuntamento stagionale può consolarsi col mantenimento della leadership nella classifica di Coppa del Mondo che ora la vede al comando con soli 7 punti di vantaggio su Hermann e 8 su Loelling.

Settima posizione per il bronzo olimpico Laura Deas rientrata nel massimo circuito dello skeleton dopo un piccolo infortunio subito in alcune discese di allenamento.

Debutto in Coppa del Mondo per l'alessandrina Valentina Margaglio che ha confermato pure tra le big le sue ottime doti di partenza siglando nella prima discesa il settimo tempo di spinta. La piemontese ha poi chiuso la sua prova in ventesima posizione.

Il prossimo appuntamento con il massimo circuito dello skeleton è previsto per il primo weekend di gennaio sulla pista di Altenberg.

© RIPRODUZIONE RISERVATA