Questo sito contribuisce alla audience de

Dukurs da leggenda a Koenigssee, quarantesima vittoria in Coppa del Mondo! Splendido decimo posto di Mattia Gaspari

Dukurs da leggenda a Koenigssee, quarantesima vittoria in Coppa del Mondo! Splendido decimo posto di Mattia Gaspari
Info foto

Getty Images

SkeletonSkeleton - Koenigssee

Dukurs da leggenda a Koenigssee, quarantesima vittoria in Coppa del Mondo! Splendido decimo posto di Mattia Gaspari

Con una straordinaria seconda manche Martins Dukurs rimonta e vince a Koenigssee il terzo atto stagionale della Coppa del Mondo di skeleton

Una vittoria quella odierna fortemente voluta dal fuoriclasse baltico soprattutto per l'enorme portata storica di questo risultato. Dukurs infatti è salito a quota 40 successi nel massimo circuito mondiale scrivendo una nuova pagina nella storia di questa disciplina. Il più grande skeletonista di ogni epoca con la conquista di questo importante traguardo ha infatti quadruplicato il numero di gare vinte dall'elvetico Gregor Staehli secondo atleta di sempre per numero di successi in Coppa del Mondo. 

Al di là dei freddi numeri, Dukurs quest'oggi per l'ennesima volta ha dimostrato sul campo di essere decisamente il più forte, disputando una seconda manche enciclopedica che avversari e appassionati dovrebbero rivedere all'infinità. Il trentunenne originario di Riga ma cresciuto a tutti gli effetti a Sigulda, nella final heat ha infatti trovato delle linee perfette che gli hanno consentito di sprigionare grande velocità in uscita di curva e di tagliare il traguardo col nuovo record dell'impianto bavarese, migliorando il precedente primato di oltre 6 decimi! Questa prestazione mostruosa gli ha permesso di rifilare in un sol colpo la bellezza di 45 centesimi ad Alexander Tretiakov che aveva chiuso al comando la prima frazione, con 2 soli centesimi di vantaggio sul lettone.

Il baltico così chiude il trittico di apertura di questa stagione con tre vittorie consecutive, dato che in precedenza si era già imposto ad Altenberg e a Winterberg, preparandosi a spadroneggiare anche nel mese di gennaio nelle tre tappe nord-americane.

Alle spalle del vincitore come accennato in precedenza si è piazzato il solito Tretiakov che è riuscito a rubare la scena allo storico rivale solamente per una manche. Il campione olimpico con questo secondo posto ha conquistato il suo quarantaquatteesimo podio in Coppa del Mondo a fronte delle sue sole 7 vittorie. Completa la top-three il coreano Sungbin Yun che nella run finale ha scavalcato il maggiore dei fratelli Dukurs, Tomass. 

Dukurs a parte la giornata odierna verrà ricordata anche per la splendida prestazione di Mattia Gaspari che col decimo posto di oggi ha riportato l'Italia nella top ten di un evento di Coppa del Mondo a distanza di tre anni dalla nona posizione di Maurizio Oioli. Il ventiduenne di Cortina d'Ampezzo diciassettesimo dopo la prima run, si è superato nella discesa finale chiudendo con un eccezionale ottavo tempo parziale che gli ha permesso di recuperare in un solo colpo ben 7 posizioni rispetto alla prima manche. Il portacolori del Bob Club Cortina in particolare è stato bravissimo nell'affrontare il difficile Schlangengrube uno dei punti chiave della pista di Koenigssee sprigionando in questo tratto la seconda miglior velocità d'uscita di giornata, guadagnando importanti centesimi sugli avversari. 

Senza le piccole sbavature commesse nella prima discesa, probabilmente la prova odierna avrebbe consentito a Mattia di scalare ancora qualche posizione in classifica avvicinandosi sempre di più tra i big della disciplina. Vista la giovane età dell'azzurro e la sua poca esperienza nella serie mondiale, il risultato odierno è decisamente incoraggiante in ottica futura e ci si augura che un talento del genere possa presto essere maggiormente tutelato magari arruolandolo in uno dei tanti gruppi sportivi militari. L'importante è ora evitare di mettere il ragazzo sotto pressione dato che a gennaio Gaspari affronterà per la prima volta nella sua vita i tre budelli nord-americani e dato che la componente esperienza conta moltissimo in questo sport molto difficilmente lo ritroveremo a lottare per la top-ten

Delude invece Joseph Cecchini, l'altro azzurro iscritto alla gara. L'italo-canadese per la terza prova consecutiva non è riuscito a qualificarsi per la seconda manche chiudendo al ventitreesimo posto, anche se ad onor del vero quest'oggi il campione italiano in carica ha mancato l'accesso alla heat finale per soli 19 centesimi. Ora il portacolori dello Sci Club Selvino dopo la pausa natalizia avrà la possibilità di riscattarsi, dato che si correrà su tre piste che l'atleta originario di Calgary conosce molto bene.

Il prossimo appuntamento con la Coppa del Mondo di skeleton maschile è in programma ad inizio gennaio sulla pista di Lake Placid.

IBSFSLIDING #DUKURS #KOENIGSSEE #GASPARI #WC
© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social