Questo sito contribuisce alla audience de

Se ne va un pezzo di storia dello sci: Josef "Pepi" Fischer è scomparso all'età di 90 anni

Foto di Redazione
Info foto

Furtner

Sci Alpinolutto

Se ne va un pezzo di storia dello sci: Josef "Pepi" Fischer è scomparso all'età di 90 anni

Dal 1959 a capo dell'azienda sciistica austriaca, si era ritirato nel 2007 rimanendo nel board dell'impresa che il padre fondò nel 1924.

Un giorno triste per un pezzo di storia dello sci e degli sport invernali che se ne va. All'età di 90 anni (ne avrebbe compiuti 91 il prossimo 12 settembre), nella giornata di ieri è scomparso Josef Fischer; ne ha dato notizia in serata la stessa azienda austriaca che “Pepi” ha guidato dal 1959, dopo la scomparsa di papà Josef che la fondò nel 1924, in quel di Ried im Innkreis.

Entrato nell'impresa di famiglia già a 20 anni, poco dopo si laureò in commercio internazionale a Vienna, rientrando nel 1951 in azienda per poi ereditarne la direzione, assieme alla sorella, quando aveva solo 30 anni. Fischer è stato un grandioso innovatore nella produzione e nel marketing, ricevendo tantissimi riconoscimenti in Austria e a livello mondiale per aver portato il marchio al massimo livello mondiale, lui che ha avuto tra i suoi atleti fuoriclasse assoluti come Franz Klammer nello sci alpino e Bjorn Daehlie nel fondo, ma che ha sempre considerato l'oro olimpico di Egon Zimmermann, nella discesa dei Giochi di Innsbruck 1964, quale momento più soddisfacente a livello sportivo.

Ritiratosi definitivamente dall'attività nel 2007, Fischer ha mantenuto il suo ruolo nel board di supervisione dell'azienda: “Un uomo dalla passione immensa che vede il suo spirito radicato profondamente nell'azienda – le parole del CEO di Fischer Sports, Franz Foettinger – Daremo il massimo per portare avanti il lavoro della sua vita, quello dell'ultima grande azienda sciistica dell'Austria”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
243
Consensi sui social