Super-g di Soldeu, Odermatt chiude in bellezza con il 12° centro stagionale. Paris è 7°, Casse 8°

Super-g di Soldeu, Odermatt chiude in bellezza con il 12° centro stagionale. Casse è settimo
Info foto

Getty Images

Sci Alpinocoppa del mondo maschile

Super-g di Soldeu, Odermatt chiude in bellezza con il 12° centro stagionale. Paris è 7°, Casse 8°

Il fenomeno rossocrociato batte un Schwarz già grandioso (e al primo podio nella specialità) e "vede" i 2000 pt di Hermann Maier, con Kilde a completare un podio di livello elevatissimo. Il piemontese non sfrutta al meglio il n° 3, ma porta a casa un altro risultato solido ad un centesimo da "Domme". Buoni punti per Bosca (e due intermedi da paura).

Si era già capito dall'atteggiamento in partenza, dopo il 15° posto di ieri in discesa, che oggi Marco Odermatt avrebbe sbranato la pista di Soldeu, per cercare di abbattere altri record.

E così è stato, nel super-g delle finali che è suo con una prova sostanzialmente perfetta, limitando i danni nei tratti di scorrimento e mettendo la sua firma, quella del miglior sciatore al mondo, sul muro che anticipava lo schuss conclusivo. Sono 12 trionfi nella stagione 2022/23 (23 in carriera), con la possibilità di eguagliare Hirscher, Maier e Stenmark con il gigante di sabato prossimo, nel quale basterà un 3° posto per superare i 2000 pt da record proprio di “Herminator”, 23 anni fa alle finali di Bormio.

E sono pure 50 podi tondi tondi in CdM per “Odi”, che aveva già messo in bacheca la sfera di cristallo di super-g ad Aspen: oggi arriva il sesto sigillo in otto gare di specialità disputate (le altre due sono andate a Kilde), battendo di 29 centesimi un sontuoso Marco Schwarz, chissà forse colui che potrebbe inserirsi nel duello delle ultime due stagioni in chiave coppa generale.

Primo podio in super-g per il carinziano, sostanzialmente perfetto da cima a fondo, capace di rifilare oltre 4 decimi allo stesso Aleksander Aamodt Kilde, che sbaglia nel finale ma ottiene comunque un altro podio ed è secondo nella classifica di una disciplina che vede Kriechmayr terzo (risultato già definito dopo la penultima gara), ma con l'austriaco vincitore ieri in discesa che non riesce in una nuova doppietta alle finali come nel 2018 e nel 2022, scivolando dopo poche curve.

Sono tutti incollati tra di loro a ridosso della top 3, con il pettorale basso ben sfruttato da Cochran-Siegle e Read, rispettivamente 4° e 5° divisi da un centesimo, mentre Sander (partito col 12, quando già la storia era ben diversa) è sesto a + 0”96 e precede Dominik Paris e Mattia Casse.

E' assolutamente buona la prova del jet della Val d'Ultimo, col miglior parziale finale (e il pettorale 16 sulle spalle) per il 7° posto a 98 centesimi da Odermatt, uno in meno del piemontese che invece col 3 avrebbe potuto probabilmente fare qualcosa di meglio, col podio oggi tutt'altro che impossibile.

Haaser e Murisier sigillano la top ten davanti a Pinturault, 11°, e un “Gugu” Bosca da 12° posto, a 1”37 ma con il terzo crono sino a metà gara, prima di soffrire tantissimo i segni nel cuore della pista andorrana, ovvero la parte più tecnica dove Odermatt ha vinto la gara.

Arrivano comunque buoni punti, e ora sarà tempo di team event alle finali, venerdì a partire dalle ore 12.00.

 

CLICCA QUI PER IL RISULTATO COMPLETO DELLA GARA

 

SUPER-G MASCHILE – SOLDEU

 

Marco Odermatt in 1'23”91

Marco Schwarz + 0”29

Aleksander Aamodt Kilde + 0”71

4° Ryan Cochran-Siegle + 0”86

5° Jeffrey Read + 0”87

6° Andreas Sander + 0”96

Dominik Paris + 0”98

Mattia Casse + 0”99

9° Raphael Haaser + 1”02

10° Justin Murisier + 1”12

12° Guglielmo Bosca + 1”37

© RIPRODUZIONE RISERVATA
285
Consensi sui social

ABBIGLIAMENTO, SCELTI DAI LETTORI