Questo sito contribuisce alla audience de

Stagione della velocità maledetta: cancellata ufficialmente anche la 1^ discesa maschile a Beaver Creek

Foto di Redazione
Info foto

Pentaphoto

Sci Alpinocoppa del mondo maschile

Stagione della velocità maledetta: cancellata ufficialmente anche la 1^ discesa maschile a Beaver Creek

Dopo due ore di posticipi, la decisione di alzare bandiera bianca tra nevischio, vento e nebbia sulla Birds of Prey: le previsioni sono negative anche per sabato e domenica.

Un avvio di stagione davvero maledetto e beffardo, se pensiamo che le due prove di martedì e mercoledì si sono corse in condizioni praticamente perfette.

Dopo Soelden col gigante a metà e la doppia cancellazione di Zermatt-Cervinia, anche la prima delle due discese maschili previste a Beaver Creek salta ufficialmente. Un calvario la mattinata vissuta da Markus Waldner e i suoi uomini, con gli atleti scesi in ricognizione oltre tre ore più tardi rispetto al programma originario, sulla “Birds of Prey” sferzata da neve, vento e poi il calo della visibilità che è diventato decisivo per rimandare tutti in hotel, dopo aver rinviato lo start dalle 18.45 italiane (le 10.45 locali) alle 21.00 e aver pure abbassato la partenza allo start di riserva, ovvero alla fine del piano iniziale.

E' la quarta gara su cinque cancellata per la Coppa del Mondo maschile, che ha vissuto sinora solo dello slalom di Gurgl. Il problema dei recuperi ora è enorme, visto che le previsioni meteo sono decisamente negative pure per la seconda discesa, programmata sabato sempre alle 18.45, e per il super-g domenicale (alla stessa ora).

Se il gigante di Soelden è già stato piazzato a marzo in quel di Aspen e una delle discese del Matterhorn Cervino Speed Opening andrà alla Val Gardena, con un trittico sulla Saslong dal 14 al 16 dicembre, restano quindi da recuperare altre due gare della disciplina regina con un calendario già intasato a dismisura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
117
Consensi sui social

Più letti in scialpino