Questo sito contribuisce alla audience de

Sala... c'è! Ecco i sette azzurri per i Giochi di Pechino, il brianzolo è dentro e Casse escluso

Foto di Redazione
Info foto

2022 Getty Images

Sci Alpinoolimpiadi pechino 2022

Sala... c'è! Ecco i sette azzurri per i Giochi di Pechino, il brianzolo è dentro e Casse escluso

Al termine dello slalom di Schladming, la decisione ufficiale sui convocati per le Olimpiadi, con Paris, Innerhofer, Marsaglia, Razzoli, Vinatzer e De Aliprandini a completare il team. Tommy, 7° sulla Planai: "Un'altra bella prestazione". Alex, 5°: "Gara che mi dà fiducia in ottica cinque cerchi".

Si è atteso fino all'ultimo momento utile, ovvero la night race di Schladming che rappresentava l'appuntamento finale, per la Coppa del Mondo maschile, prima dei Giochi Olimpici di Pechino.

La FISI, pochi minuti dopo il finale dello slalom sulla Planai, ha diramato anche i nomi dei sette convocati per il settore maschile, dopo le nove donne annunciate ieri. Rimaneva un unico grande dubbio, con Tommaso Sala in grande ascesa, sesto a Kitzbuehel e settimo questa sera, e il brianzolo ce l'ha fatta a strappare una convocazione meritata, se pensiamo che ha ottenuto sei piazzamenti a punti in altrettante gare stagionali della disciplina.

Con soli sette pettorali a disposizione, la scelta dolorosa è stata quella di escludere, oltre ad atleti come Gross, Moelgg, Maurberger e Tonetti, il miglior specialista azzurro del super-g, Mattia Casse.

Le ultime gare del piemontese non sono state buone e così alla fine ha vinto il ballottaggio Sala, con lo stesso Innerhofer (8° e 9° tra Wengen e Kitz) che ce l'ha fatta, affiancandosi a Dominik Paris e Matteo Marsaglia nel team di velocità, mentre Alex Vinatzer e Giuliano Razzoli saranno naturalmente gli altri due slalomisti scelti e Luca De Aliprandini, in sostanza, l'unico gigantista al via della gara olimpica.

Intanto, dalla notte di Schladming il più deluso è certamente il “Razzo”, che inforca dopo aver firmato il 2° tempo nella prima manche, mentre Vinatzer e Sala si regalano un 5° e un 7° posto importanti anche per la fiducia in chiave gara olimpica del prossimo 16 febbraio. “Il livello dello slalom è altissimo ed è risultata un'altra gara molto tirata – spiega proprio Tommy Sala nel post - Io ho fatto una bella prestazione, sintomo della solidità e della continuità che sto avendo in stagione. Sono contento della mia prestazione perché sono altri punti importanti per il prosieguo della stagione”.

Prima manche brutta - ha detto invece Vinatzer senza tanti giri di parole, lui che ha dovuto risalire dalla 21esima piazza - su quel tipo di tracciature faccio ancora fatica. Ho attaccato di più nella seconda, dove c'era un po' più ritmo, più da spingere. La prestazione mi dà fiducia in vista delle Olimpiadi, ed è comunque una gara nel complesso ok”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
289
Consensi sui social