Questo sito contribuisce alla audience de

Jansrud rinasce a Kitz, battuti Mayer e Kilde. Casse è splendido e sfiora di nuovo il podio

ddd casse
Info foto

2020 Getty Images

Sci Alpinocoppa del mondo maschile

Jansrud rinasce a Kitz, battuti Mayer e Kilde. Casse è splendido e sfiora di nuovo il podio

Il super-g nel tempio austriaco vede il norvegese tornare al successo, secondo posto ex-aequo per il carinziano e AAK. Il piemontese quinto, buono il rientro di Innerhofer.

Nel giorno della rinascita di Kjetil Jansrud, che torna al successo in Coppa del Mondo 14 mesi dopo il super-g di Lake Louise (nel mezzo l'oro iridato in discesa ad Are), c'è anche l'Italia sulla Streifalm per la gara d'apertura del week-end di Kitzbuehel.

Senza Dominik Paris, è Mattia Casse a regalare un quinto posto di altissimo livello (secondo miglior risultato della carriera dopo il 4° di Beaver Creek 2015), a soli 53 centesimi dal norvegese e sognando il podio per parecchi minuti; il piemontese, infatti, conclude a soli 4 centesimi da Mauro Caviezel, anche se i tre fuoriclasse là davanti (di fatto, i favoriti della vigilia con Kriechmayr) hanno fatto la differenza.

Il super-g nel tempio austriaco premia infatti Jansrud, fenomenale sino all'attacco dell'Hausbergkante, ma anche Matthias Mayer e Aleksander aamodt Kilde secondi ex-aequo a 16 centesimi di distacco; il carinziano e AAK si prendono infatti 80 punti che li tengono in corsa eccome per la classifica generale.

Ed è buono in casa azzurra anche il rientro di Christof Innerhofer, 15esimo alla prima gara dieci mesi dopo l'infortunio di Cortina; positive anche le prove di Emanuele Buzzi e Peter Fill, appaiati al 20° posto, con Matteo Marsaglia invece solo 29° dopo aver commesso un grave errore sul piano precedente all'Hausbergkante. Fuori, invece, Davide Cazzaniga e Guglielmo Bosca che ha fatto un gran volo nelle reti, ma non dovrebbe aver subito particolari conseguenze.

La top ten di giornata? Viene completata da Vincent Kriechmayr, 6° a 79 centesimi e abbastanza deludente, con pettorale rosso perso a favore di Mayer, Beat Feuz buon 7° pensando già alla discesa di domani (dove cerca il primo trionfo della carriera sulla Streif), Sander 8°, Ganong 10° e tra di loro Alexis Pinturault, ottimo 9° per agguantare 29 punti nella sfida verso la sfera di cristallo. E c'è da segnalare, eccome, la 13esima piazza di Marco Odermatt al rientro dopo un mese di stop causa rottura del menisco nel gigante in Alta Badia: pochi allenamenti sulle gambe e giù ai 135 km/h nello schuss finale della pista regina.

Chapeau!


CLICCA QUI PER IL RISULTATO COMPLETO DELLA GARA


SUPER-G MASCHILE KITZBUEHEL


Kjetil Jansrud in 1'14”61

Aleksander aamodt Kilde + 0”16

Matthias Mayer + 0”16

4° Mauro Caviezel + 0”49

5° Mattia Casse + 0”53

6° Vincent Kriechmayr + 0”79

7° Beat Feuz + 0”86

8° Andreas Sander + 0”99

9° Alexis Pinturault + 1”14

10° Travis Ganong + 1”15

11° Johan Clarey + 1”20

12° Daniel Danklmaier + 1”22

13° Marco Odermatt + 1”34

14° Nils Allegre + 1”35

15° Christof Innerhofer + 1”40

20° Peter Fill + 1”59

20° Emanuele Buzzi + 1”59

29° Matteo Marsaglia + 1”95

DNF Davide Cazzaniga

DNF Guglielmo Bosca

© RIPRODUZIONE RISERVATA
632
Consensi sui social