Questo sito contribuisce alla audience de

GS di Coppa Europa a Zinal, nella 2^ manche succede di tutto e vince McLaughlin. Sala quarto!

GS di Coppa Europa a Zinal, nella 2^ manche succede di tutto
Info foto

2020 Getty Images

Sci Alpinocoppa europa maschile

GS di Coppa Europa a Zinal, nella 2^ manche succede di tutto e vince McLaughlin. Sala quarto!

Clamorosa rimonta dello statunitense, da 25esimo a primo davanti a Meiners e Feurstein, ma il brianzolo guadagna anch'egli 22 posizioni e sfiora il podio. Franzoni è 11°, tanta amarezza per Zingerle e Hofer.

Succede di tutto nella seconda manche di un gigante, il primo di Zinal e della stagione di Coppa Europa maschile, semplicemente folle con un ribaltone che porta in trionfo Brian McLaughlin.

Basti pensare che il 28enne statunitense, sino ad oggi, aveva ottenuto solo un piazzamento a punti nel circuito continentale, 16° quasi 3 anni fa a Oberjoch, e oggi sulle nevi svizzere ha fatto saltare il banco con una rimonta clamorosa dalla 25esima posizione, distante 1”21 dallo svedese Roenngren che guidava a metà gara, sino alla prima su una pista e in condizioni meteo davvero complicate.

Ad inchinarsi è il neerlandese Maarten Meiners, secondo a 14 centesimi, con Lukas Feurstein di nuovo sul podio dopo il 2° posto in super-g, dietro a Matteo Franzoso nell'opening di 3 giorni fa, terzo a soli 2 decimi. E a 40 centesimi da McLaughlin, recuperando la bellezza di 22 posizioni dopo aver firmato il 26° crono nella prima, ecco Tommaso Sala che si regala un piazzamento pesantissimo (ex aequo con il brianzolo c'è Patrick Feurstein), in una giornata che risulta amarissima sia per lo svedese Mattias Roenngren, appunto da primo a sesto, e anche per i due azzurri che sognavano il successo dopo la 1^ manche.

Hannes Zingerle, secondo a metà gara, è costretto ad accontentarsi della 20esima piazza (+ 1”41), con Alex Hofer (che era terzo) a precederlo di 8 centesimi per il 18° posto finale, mentre il secondo italiano in classifica è Giovanni Franzoni, che perde un paio di piazze ma è comunque undicesimo. A punti anche Pippo Della Vite, 27esimo (ma era 12esimo e vicino ai primi dopo la manche d'apertura) e Alex Vinatzer, che sbaglia nella seconda dopo lo splendido 22° crono col pettorale 58, e racimola quindi solo 2 punticini col 29° finale. Un peccato anche il 31° posto di Pietro Canzio, sceso dal 14°, mentre Luca Taranzano era già rimasto escluso dai trenta e si è accontentato della casella numero 35.

Venerdì è in programma, sempre in quel di Zinal, un secondo gigante del circuito continentale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
135
Consensi sui social

Slalom Gigante Maschile Zinal (SUI)

Più letti in scialpino