Questo sito contribuisce alla audience de

Vlhova e Robinson fanno il vuoto sulla Podkoren, Bassino e Brignone devono rimontare

Vlhova e Robinson fanno il vuoto sulla Podkoren, Bassino e Brignone devono rimontare
Info foto

2020 Getty Images

Sci Alpinocoppa del mondo femminile

Vlhova e Robinson fanno il vuoto sulla Podkoren, Bassino e Brignone devono rimontare

Prima manche del gigante di Kranjska Gora complicata per Marta e Fede, a 9 decimi da una Petra stellare che precede di 24 centesimi la ritrovata neozelandese. Seconda manche alle 13.

Una prima manche con due marziane, e la coppia di punte azzurre che devono inseguire.

E' questo il verdetto di metà gara sulla Podkoren di Kranjska Gora, che ospita il sesto gigante femminile della stagione (privo di Mikaela Shiffrin, Viktoria Rebensburg e Sofia Goggia), su una pista in condizioni di neve da... uomini. Petra Vlhova e Alice Robinson hanno fatto letteralmente la differenza e si pongono, in ottica seconda manche in programma alle ore 13.00, come le favorite per il successo: la slovacca precede di 24 centesimi la 18enne neozelandese, che ha però commesso un grave errore all'attacco del muro finale.

Poi c'è il vuoto, con Meta Hrovat inseritasi con una gran prova, sulle nevi di casa, in terza piazza a 77 centesimi da Vlhova; Wendy Holdener insegue quarta a 86 centesimi e, incollate alla svizzera, ecco Marta Bassino a 89 e Federica Brignone a 94. La piemontese ha perso parecchio sul muro conclusivo, ma ha disputato una manche abbastanza solida, il pettorale rosso di specialità invece è stata troppo guardinga soprattutto nella parte alta (concedendo quasi 9 decimi a Robinson nei primi 30 secondi), come ha confessato al parterre dopo la sua prova. Servirà una grande seconda per prendersi almeno il podio e portare a casa punti pesanti.

Subito alle spalle di Fede, ci sono in due centesimi Robnik (che gran manche delle due slovene) e Gisin, ottava a 96 centesimi dalla vetta, mentre la rientrante Tessa Worley ha concluso 13esima a 1”48, preceduta anche da Lysdahl, Haver-Loeseth, Truppe e Hector.

In casa Italia, hanno centrato la qualifica anche Luisa Bertani, per la prima volta in una 2^ manche all'ottavo gigante della carriera in CdM (22° tempo a 2"01 da Vlhova) e Laura Pirovano (26^ a 2"14), non ce l'ha fatta per poco Karoline Pichler, a 3"07. Fuori Roberta Midali e Francesca Fanti, quest'ultima all'esordio assoluto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
106
Consensi sui social