Questo sito contribuisce alla audience de

Vai Marta, ecco il primo podio! Bassino è terza a Courchevel, trionfa Sara Hector

Foto di Redazione
Info foto

2021 Getty Images

Sci Alpinocoppa del mondo femminile

Vai Marta, ecco il primo podio! Bassino è terza a Courchevel, trionfa Sara Hector

Il secondo gigante in Savoia premia finalmente la cuneese, che rimonta dalla quarta posizione: vince dopo 7 anni la svedese, Shiffrin seconda e sempre più in fuga in coppa. Brignone out nella seconda.

Finalmente Marta! Due uscite nelle prime due gare del “suo” gigante, ma è bastata la terza sfida tra le porte larghe, recupero di quella cancellata a Killington, per ritrovarsi.

Arriva un terzo posto molto importante per Marta Bassino, in quella Courchevel che le regalò grandi gioie anche un anno fa: la gara bis sulla Stade Emile-Allais vede la cuneese battuta solo da Sara Hector, oggi semplicemente devastante, e Mikaela Shiffrin che si accontenta del 2° posto a 35 centesimi dalla svedese, dopo una 2^ manche da rodeo, e con 25 di margine sull'azzurra, che regala alla nazionale femminile di gigante il primo podio stagionale.

Sono 8 i centesimi che bastano a “Bax” (4^ dopo la prima, a 39 centesimi da Hector) per tornare in top 3, beffando Tessa Worley che era seconda, a soli 11 centesimi da una pazzesca Sara Hector. La svedese, sulla sua pista magica, la Stade Emile-Allais, oggi si è regalata la seconda perla della carriera in Coppa del Mondo, 7 anni dopo Kuehtai.

Per Mikaela Shiffrin niente bis, ma podio n° 114 nel massimo circuito (2^ di sempre agganciando Annemarie Moser-Proell) e soprattutto altri 80 punti pesantissimi sia per la coppa di disciplina che per la generale, con l'uscita di Sofia Goggia nella 1^ manche che significa +115 sulla bergamasca. Uscita nella seconda, invece, una Federica Brignone che se ne va da Courchevel con poco in mano, considerando il 7° posto di ieri: dovrà provare a rifarsi subito a Lienz, con il prossimo gigante del 28 dicembre sulla Schlossberg, considerando però il fatto che ora si ritrova fuori dalla top 7 nella WCSL (solo l'eventuale assenza in Austria di Lara Gut-Behrami potrebbe farla rientrare).

Ai piedi del podio, dicevamo, Tessa Worley (già quinta ieri), poi oltre il secondo di distacco (1”24 per la precisione) una Petra Vlhova deludente, di nuovo fuori dalle tre come ieri e sempre più lontana da Shiffrin nella generale, poi le ottime conferme di Gasienica-Daniel (sesta) e Siebenhofer (settima), ma pure il ritorno ad alti livelli in gigante di Mowinckel, ottava davanti a Brunner (grave errore nella 2^ manche e top five gettata alle ortiche) e Gisin, oggi costretta ad accontentarsi di chiudere la top ten dopo il podio di ieri.

Per Bassino, è il podio numero 18 in CdM, il 12esimo in gigante e anche un bel regalo a quel tecnico che la conosce così bene, Paolo Deflorian, che ha tracciato una seconda manche bella, molto più veloce e ariosa, che ha fatto divertire tutit, cancellando in parte quanto visto (di negativo) in una due giorni corsa su una pista trattata... un po' così, e sulla quale si tornerà sia per le finali di coppa a marzo che per i campionati del mondo 2023.

 

CLICCA QUI PER IL RISULTATO COMPLETO DELLA GARA

 

GIGANTE FEMMINILE – Courchevel

 

Sara Hector in 2'13”03

Mikaela Shiffrin + 0”35

Marta Bassino + 0”60

4° Tessa Worley + 0”68

5° Petra Vlhova + 1”24

6° Maryna Gasienica-Daniel + 1”36

7° Ramona Siebenhofer + 1”54

8° Ragnhild Mowinckel + 1”64

9° Stephanie Brunner + 1”71

10° Michelle Gisin + 1”78

DNF2 Federica Brignone

DNF1 Sofia Goggia

DNF1 Elena Curtoni

DNF1 Karoline Pichler

DNQ Roberta Melesi

DNQ Ilaria Ghisalberti

DNQ Vivien Insam

© RIPRODUZIONE RISERVATA
958
Consensi sui social