Questo sito contribuisce alla audience de

Se Lake Louise piange, Killington non ride: pioggia prima del gigante, parola alle azzurre

Foto di Redazione
Info foto

2021 Getty Images

Sci Alpinocoppa del mondo femminile

Se Lake Louise piange, Killington non ride: pioggia prima del gigante, parola alle azzurre

Sabato la prima delle due gare tecniche nel Vermont per il circuito femminile, annullata la sciata in pista vista la difficile situazione anche a livello di temperature. Brignone: "A Copper Mountain trovato un buon feeling". Bassino: "Shiffrin la favorita".

Se Lake Louise piange, con la prima discesa maschile della stagione di Coppa del Mondo già cancellata, Killington certo non ride.

E' la vigilia del secondo gigante femminile del 2021/22 e le condizioni della “Superstar”, la pista di riferimento della località nel Vermont, non sono certo quelle ideali visto che piove e le temperature si sono alzate, senza considerare che già di neve ce n'era poca. Cancellata così la sciata in pista di quest'oggi, con salatura del pendio riservato all'allenamento delle varie nazionali che sabato si sfideranno nel primo dei due appuntamenti previsti, con lo slalom domenica a chiudere.

Nella notte italiana l'estrazione dei pettorali, a questo punto ancora più importante visto che la pista potrebbe cedere ben presto. L'Italia si presenterà con sette atlete al cancelletto di partenza: Marta Bassino, Federica Brignone, Sofia Goggia, Elena Curtoni, Roberta Melesi, Karoline Pichler e Roberta Midali, forte dei precedenti favorevoli visto che le ultime due edizioni (2018 e 2019) sono state vinte rispettivamente da Brignone e Bassino, con la valdostana tra l'altro seconda dietro alla cuneese due anni fa.

Proprio Fede si racconta alla vigilia, tramite l'ufficio stampa FISI: “Rispetto alla gara di due anni fa sono cambiate molto le condizioni, allora eravamo vicini ai -30°, in questi giorni siamo sopra gli 0°. La pista sembra molto bella, io mi sono veramente allenata bene in tutto il periodo svolto a Copper Mountain, sono contenta di esserci andata. Ho fatto praticamente solo velocità per 10 dei 13 giorni complessivi con doppie sessioni di slalom, poi ho partecipato ad un gigante del circuito Nor-Am (dominandolo, ndr) e le sensazioni sono buone.

Ho ritrovato un buon feeling con la velocità, anche a Copper dove in passato avevo sempre fatto fatica. Sarà una trasferta prolifica, spero che i risultati di questo lavoro si vedano sin da sabato in gigante, altrimenti sono sicura che usciranno nelle prossime settimane”.

Marta Bassino, proprio sulla Superstar, ha trionfato per la prima volta in Coppa del Mondo: “Conservo un ricordo piacevole di Killington, dove ho vinto la prima gara della carriera – spiega la 25enne di Borgo San Dalmazzo - Rispetto a due anni fa le condizioni sembrano diverse, mi auguro che per sabato torni il freddo e la neve si ricompatti come è stata nei giorni scorsi.

Il pendio mi piace molto, la mia intenzione è dare il massimo e sciare come sto facendo in questa disciplina in questo periodo. La mia favorita per la vittoria è Mikaela Shiffrin, che gioca pure in casa”.

Ed ecco Sofia Goggia, anch'essa con un dolce passato nel Vermont. “Qui ho ottenuto, cinque anni fa, il mio primo podio in Coppa del Mondo, fu un giorno indimenticabile. Con questo gigante inizia veramente la stagione, da adesso fino a fine marzo sarà una lunga volata, dove ci saranno poche occasioni per rilassarci”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
119
Consensi sui social

Slalom Gigante Femminile Replaces: Killington Courchevel (FRA)

1° Pos.HECTOR Sara

SWE

2° Pos.SHIFFRIN Mikaela

USA

3° Pos.BASSINO Marta

ITA

coppa del mondo femminile

Vai Marta, ecco il primo podio! Bassino è terza a Courchevel, trionfa Sara Hector

Mercoledì 22 Dicembre 2021