Questo sito contribuisce alla audience de

Nina Ortlieb (al rientro) è un razzo in prova, si rivede una gran Stuhec: Curtoni miglior azzurra, Goggia oltre i 2"

Foto di Redazione
Info foto

2022 Getty Images

Sci Alpinocoppa del mondo femminile

Nina Ortlieb (al rientro) è un razzo in prova, si rivede una gran Stuhec: Curtoni miglior azzurra, Goggia oltre i 2"

L'austriaca davanti a tutte nel training d'apertura in ottica discese di venerdì e sabato a Lake Louise, poi Suter e la slovena (coi nuovi materiali). Tratti buoni per la detentrice della CdM di specialità e per Nadia Delago, tranquillo il rientro di Pirovano.

Nina Ortlieb e un rientro da... spavento, nella prima delle tre prove in programma sulla “Men's Olympic” di Lake Louise.

L'approccio verso le discese che sanciranno l'opening per le velociste, va chiaramente preso con le pinze anche se il freddo polare (oltre i -20° stamattina) potrebbe risultare fondamentale in termini di materiali e bisognerà lavorare benissimo verso le gare.

A proposito di marchi e scelte, ecco che nella graduatoria odierna ci sono davanti tantissime atlete con marchio Head, a partire dall'austriaca che, dopo il tentativo di rientro nella scorsa stagione (solo in prova), ora sembra davvero pronta per recitare un ruolo da protagonista come prima del terribile infortunio di Crans-Montana nel gennaio 2021.

La figlia d'arte precede di 94 centesimi Corinne Suter (collega di... sci), con la campionessa olimpica che si ritrova ex-aequo ad una rigenerata Ilka Stuhec, all'esordio con Kaestle (come Ester Ledecka, che però qui è assente causa infortunio).

A 1”08 ecco Christina Ager, col pettorale 40, a 1”17 Ragnhild Mowinckel, pericolosissima su queste nevi, con 1”44 di distacco troviamo Stephanie Venier e a 1”65 Laura Gauche, mentre la miglior azzurra è Elena Curtoni, preceduta anche da Raedler e quindi in nona piazza, a 1”71 da Ortlieb e con un centesimo su Gagnon.

Si va oltre i 2 secondi di distacco per trovare alcune delle protagoniste più attese, da Weidle a Puchner, da Gut-Behrami (a 2”09) a Nicol Delago e Sofia Goggia, divise da un centesimo e rispettivamente col 19° e 20° crono.

Per la bergamasca, qui a segno con una magica tripletta 12 mesi fa, alcuni buoni parziali in particolare nella parte alta e nel raccordo di fine muro, lasciando di fatto moltissimo sul Fall-Away. Nadia Delago ha terminato a 2 secondi e mezzo, attorno ai 3 secondi troviamo nomi di peso come Huetter, Siebenhofer, le rientranti Johnson e Lie, ancora più lontane le altre cinque italiane in prova, ovvero Bassino (a 3”22), Brignone (3”55), Melesi (3”70), Pirovano (4”98), al rientro agonistico dopo oltre un anno e mezzo, a parte i super-g FIS di un paio di settimane fa a Copper Mountain, e Pichler (5”18).

Da segnalare anche la caduta di Roni Remme, al debutto da atleta tedesca dopo il cambio di nazionalità avendo lasciato il Canada la scorsa primavera, con interruzione del training per una quindicina di minuti.

 

CLASSIFICA 1^ PROVA DISCESA FEMMINILE LAKE LOUISE

 

Nina Ortlieb in 1'50”27

Ilka Stuhec + 0”94

Corinne Suter + 0”94

4° Christina Ager + 1”08

5° Ragnhild Mowinckel + 1”17

6° Stephanie Venier + 1”44

7° Laura Gauche + 1”65

8° Ariane Raedler + 1”66

Elena Curtoni + 1”71

10° Marie-Michele Gagnon + 1”72

19° Nicol Delago + 2”21

20° Sofia Goggia + 2”22

22° Nadia Delago + 2”51

30° Marta Bassino + 3”22

32° Federica Brignone + 3”55

36° Roberta Melesi + 3”70

44° Laura Pirovano + 4”98

45° Karoline Pichler + 5”18

© RIPRODUZIONE RISERVATA
209
Consensi sui social

Discesa Femminile Lake Louise (CAN)

1° Pos.GOGGIA Sofia

ITA

2° Pos.SUTER Corinne

SUI

3° Pos.HUETTER Cornelia

AUT

Discesa Femminile Lake Louise (CAN)

1° Pos.GOGGIA Sofia

ITA

2° Pos.ORTLIEB Nina

AUT

3° Pos.SUTER Corinne

SUI

Ultimi in scialpino

La startlist della combinata mondiale: n° 3 per Goggia, poi Bassino e il duo Shiffrin-Brignone in serie...

La startlist della combinata mondiale: n° 3 per Goggia, poi Bassino e il duo Shiffrin-Brignone in serie...

Lunedì scatta l'evento iridato sulle nevi di Méribel: alle 11.00 il super-g, aperto dalla tedesca Aicher, con quattro azzurre alla caccia del titolo che fu di Mikaela, di nuovo la grande favorita, due anni fa a Cortina. Alle 14.30 la manche di slalom, fanno paura anche Holdener e Gisin: solo 33 le iscritte.