Questo sito contribuisce alla audience de

Neve e nebbia a Mont-Tremblant, vigilia in pista verso il doppio gigante canadese. Shiffrin deve recuperare...

Foto di Redazione
Info foto

GETTY IMAGES (GETTY IMAGES (Ph

Sci Alpinocoppa del mondo femminile

Neve e nebbia a Mont-Tremblant, vigilia in pista verso il doppio gigante canadese. Shiffrin deve recuperare...

In Québec il meteo rimarrà "bruttino" per tutto il week-end, la pista un'incognita per tutte, tranne la padrona di casa Grenier. La leader di coppa ieri a riposo, mentre Vlhova conferma: non farà nessuna delle gare veloci di Sankt Moritz e Val d'Isère.

Ancora gigante, il terzo e quarto della stagione femminile ad una settimana da Killington.

E' l'inedita Mont-Tremblant, al debutto assoluto in Coppa del Mondo, ad ospitare sabato e domenica (ore 17.00 e 20.15 gli orari italiani delle due manches, in Canada sono sei ore indietro) due sfide tra le porte larghe, in una località che propone un pendio a quanto pare non troppo complicato, ma che nasconde varie insidie a partire dalla mancata conoscenza della quasi totalità delle atlete, fatta eccezione per la vera e propria padrona di casa, Valérie Grenier, cresciuta su queste nevi sin da ragazzina e carica a molla per cercare il suo secondo successo in CdM.

Incognite legate anche al meteo, visto che già dalla giornata di giovedì il cielo è coperto e si prevede, oltre a qualche spolverata di neve fresca, anche il pericolo nebbia per l'intero week-end.

Oggi la sciata in pista cruciale, con la stessa Mikaela Shiffrin che ieri è rimasta a riposo, come ha testimoniato sui social facendo intuire di dover recuperare dopo l'ottimo week-end di Killington. La leader della classifica generale ha annunciato, tra l'altro, il suo ingresso nell'agenzia WME Sports.

Oltre a Bassino e Brignone, in cerca di riscatto dopo la giornata negativa (non completamente sul piano della prestazione, soprattutto per la cuneese prima di uscire nella 2^ manche) nel Vermont, alla campionessa olimpica Sara Hector alla ricerca del primo podio stagionale, ma sempre lì davanti, in cima al pronostico non può che esserci Lara Gut-behrami, capace della doppietta Soelden-Killington e in condizioni eccezionali.

Chi ha sofferto sulla “Superstar”, dopo l'ottimo debutto sul Rettenbach, è stata invece Petra Vlhova: ai media slovacchi, la vincitrice del coppone 2020/21 ha spiegato, nell'anti vigilia delle gare di Mont-Tremblant, di sentirsi più indietro in gigante rispetto allo slalom e di non sapere cosa aspettarsi dalla pista inedita del Québec. Arrivata mercoledì sera (come le azzurre, direttamente da Killington), Vlhova ha già confermato che salterà i prossimi due week-end ricchi di prove veloci. Niente doppio super-g, oltre alla discesa, in quel di Sankt Moritz dove in passato ha gareggiato più volte, e solo allenamento evitando anche l'Oreiller-Killy in Val d'Isère la settimana successiva.

Dopo Mont-Tremblant, rivedremo la campionessa olimpica di slalom direttamente nella sua specialità preferita, in occasione della notturna del 21 dicembre a Courchevel.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
82
Consensi sui social

Slalom Gigante Femminile Tremblant (CAN)

2° Pos.VLHOVA Petra

SVK

3° Pos.SHIFFRIN Mikaela

USA

Slalom Gigante Femminile Tremblant (CAN)

2° Pos.GUT-BEHRAMI Lara

SUI

3° Pos.SHIFFRIN Mikaela

USA

Più letti in scialpino

Lie e Mowinckel (all'ultima in casa) per la Norvegia a Kvitfjell, tutti confermati anche nella Francia

Lie e Mowinckel (all'ultima in casa) per la Norvegia a Kvitfjell, tutti confermati anche nella Francia

Le scelte per il prossimo week-end di Coppa del Mondo: Kajsa vinse la discesa di un anno fa davanti a Goggia, mentre il team maschile per Aspen andrà di nuovo alla ricerca del primo successo stagionale con Kristoffersen, Haugan e Steen Olsen su tutti. Noel questa volta dovrebbe saltare i due giganti di venerdì e sabato puntando solo allo slalom, inverno che rischia di essere finito per Mathieu Faivre.