Questo sito contribuisce alla audience de

Goggia, la partenza è ok: "Base di gigante più solida". Zenere: "Sono nella mia peggior forma, i punti sono buoni"

Foto di Redazione
Info foto

Pentaphoto

Sci Alpinocoppa del mondo femminile

Goggia, la partenza è ok: "Base di gigante più solida". Zenere: "Sono nella mia peggior forma, i punti sono buoni"

Non solo Brignone e Bassino tra le azzurre protagoniste sul Rettenbach. La bergamasca è 16esima con due manches solide (e nella prima partiva dopo la musica...), lei che non andava a punti in gigante da quasi due anni, la vicentina 28esima nonostante una condizione precaria: le loro impressioni sul debutto stagionale.

Il secondo posto di Federica Brignone, il quinto portato a casa da Marta Bassino, e altri due piazzamenti a punti per la Valanga Rosa nel gigante che ha aperto l'annata 2023/24 a Soelden.

Sul Rettenbach si è rivista una buona Sofia Goggia anche tra le porte larghe: se lo scorso anno praticamente l'abbiamo vista solo a Sestriere, senza riuscire a centrare la qualificazione, il sedicesimo posto odierno significa tornare a raccogliere punti nella specialità a quasi due anni dall'ultima volta, visto che fu 12^ a Lienz nel dicembre 2021.

Sofia lo dice sempre: il gigante mi serve come base per il resto, le “sue” gare, e ricordiamoci sempre che i primi grandi risultati in CdM li ha pur sempre fatti in questa disciplina. Nella prima manche la bergamasca ci ha pure messo dentro una ripartenza, dopo essersi ritrovata con un lisciatore in pista sul primo cambio di pendenza, ma ha sciato davvero un buon muro mentre nella seconda è stata velocissima sul piano conclusivo, come ci si attendeva. “Penso di essere partita con una base di gigante più solida – le sue parole a Rai Sport dopo la 2^ manche - Dispiace aver perso dai tre quarti muro, poi sul piano finale ok, è il mio pane. Senza quei 2-3 decimi lasciati lì, sarebbe stata forse una gara dal sapore diverso”.

Asja Zenere era alla prima assoluta sul Rettenbach, ma aveva già fatto intendere alla vigilia di sentirsi ben lontana dalla miglior condizione. Per questo, il 28° posto non è da buttare: “Per me si tratta di un buon punto di partenza, perchè sono nel peggior stato di forma degli ultimi due anni. Da qui si può solo salire”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
359
Consensi sui social

Ultimi in scialpino

Programma confermato a Kvitfjell: alle 11.00 il primo dei due super-g, Brignone col n° 6 la prima big in pista

Programma confermato a Kvitfjell: alle 11.00 il primo dei due super-g, Brignone col n° 6 la prima big in pista

Cielo coperto, ma condizioni discrete in Norvegia per cominciare finalmente una tappa cruciale per la Coppa del Mondo di specialità: Fede guida le azzurre e attacca il pettorale rosso di Gut-Behrami, che partirà subito dopo di lei e Bassino. Pirovano (n° 17) e Melesi (19) puntano ad una gara importante, da Huetter a Venier sino alle norvegesi il pronostico qui può risultare molto aperto.