Lunedì 15 Luglio, 20:26
Utenti online: 838
Massimo Brignolo
Massimo Brignolo

foto di Getty Images

Pattinaggio Figura: Matteo Rizzo riporta l'Italia sul podio europeo

Pattinaggio Figura: Matteo Rizzo riporta l'Italia sul podio europeo

Terzo posto nella gara vinta da Javier Fernandez per il ventenne allievo di Franca Bianconi e del padre Valter. A completare la grande prestazione italiana arriva anche il sesto posto del sedicenne Daniel Grassl.

Lo spagnolo Javier Fernandez si conferma a Minsk campione europeo per il settimo anno consecutivo e per trovare un striscia continentale vincente migliore bisogna risalire agli anni '30 dello scorso secolo quando, dal 1929 al 1936 l'austriaco Karl Schafer conquistò 8 Ori consecutivi. Il campione del mondo del 2015 e del 2016 recupera due posizioni rispetto al Programma Corto e si impone in una lotta punto a punto con Alexander Samarin. Separato di soli 13 centesimi dal russo dopo il primo segmento di gara, il campione spagnolo, pur presentando un programma dal punteggio tecnico inferiore al rivale, fa valere la sua maestria nei components e totalizza, al termine delle due giornate, 271.59 punti contro i 269.84 di Samarin mentre naufraga tra errori e cadute il leader al termine del Programma Corto, Mikhail Kolyada che chiude al quinto posto assoluto. 

E' impressionante la rimonta di Matteo Rizzo che, dopo il decimo posto nel primo segmento di gara, a suon di personal best nel Programma Libero demolito di quasi 18 punti si inerpica, con 247.08 punti, fino sul terzo gradino del podio riportando l'Italia a una medaglia continentale tra gli uomini dopo l'Argento di Samuel Contesti del 2009 e inserendosi nel ristrettissimo circolo dei medagliati europei del quale oltre al franco-italiano appartiene solo Carlo Fassi che tra il 1950 e il 1954 collezionò due medaglie d'Oro, un Argento e due Bronzi. Il ventenne che si allena a Bergamo aggiunge una nuova perla a una stagione nella quale ha conquistato il suo primo podio in una prova del Senior Grand Prix dopo essere stato nella stagione scorsa il primo pattinatore italiano a salire sul podio nei Campionati Mondiali Junior. 

Il francese Kevin Aymoz (246.34) si conferma al quarto posto che aveva ottenuto nel primo segmento di gara mentre stabilisce il suo personal best nel punteggio complessivo con 236.70 e risale dal nono posto al sesto posto finale il sedicenne italiano Daniel Grassl. Un doppio piazzamento nelle prime sei posizioni che rappresenta un record per l'Italia e che garantisce la presenza di tre pattinatori nella edizione del prossimo anno di Graz.

Nella serata di ieri, non senza sorprese, è stato assegnato il titolo continentale nella prova femminile. A mettersi la medaglia d'Oro al collo è la sedicenne Sofia Samodurova che, nel Programma Libero scavalca la coetanea e campionessa olimpica in carica Alina Zagitova che sbaglia troppo nell'atto finale. La medaglia di Bronzo è andata alla finlandese Viveca Lindfors. La diciassettene trevigiana Lucrezia Gennaro migliora il sup oersonal best e chiude, all'esordio continentale, in diciannovesima posizione. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA