Questo sito contribuisce alla audience de

Thomas Florschuetz annuncia il ritiro

Thomas Florschuetz annuncia il ritiro
Info foto

Getty Images

BobIBSFsliding #Florschuetz #Retire BSD_Presse

Thomas Florschuetz annuncia il ritiro

Alla soglia dei 40 anni e dopo due stagioni consecutive a secco di gare, Thomas Florschuetz ha deciso di dire basta e di chiudere la propria carriera da pilota.

Il trentassettenne originario di Sonneberg iniziò a muovere i primi passi nel mondo del bob nel 2001 dopo aver praticato assieme al fratello André (3 volte campione del mondo nel doppio) lo slittino. Dopo alcune stagioni di apprendistato, iniziano ad arrivare le prime soddisfazioni per il bobbista della Turingia. Nel 2006 Florschuetz si aggiudica entrambe le classifiche di Coppa Europa e si spalancano per lui le porte della Coppa del Mondo.

Alla sua seconda stagione nel massimo circuito del bob, l'atleta di Sonneberg conquista nel bob a due ad Altenberg la prima delle tre medaglie d'argento iridate della carriera, iniziando di fatto a diventare uno dei principali protagonisti della serie mondiale. Ma il punto più alto della carriera di Thomas si raggiungerà alle Olimpiadi di Vancouver 2010, quando il pilota della Turingia si infilerà al collo l'argento olimpico nel bob a due in coppia col frenatore Richard Adjei. Due anni più tardi ad Altenberg una delle sue piste preferite, Florschuetz si laureerà campione europeo di bob a due precedendo sul traguardo Maximilan Arndt, uno dei piloti emergenti della squadra tedesca che nelle stagioni seguenti gli renderà difficile la permanenza nel team teutonico di Coppa del Mondo.

Al termine della deludente Olimpiade di Sochi 2014, la Federazione Tedesca chiede a gran voce ai propri tecnici di attuare una serie di modifiche nei sistemi di allenamento e di selezione del rooster di Coppa del Mondo per permettere alla Germania di tornare a ruggire in un disciplina dove tradizionalmente ha sempre ottenuto grandi risultati. Così nell'autonno 2014 l'head-coach Christoph Langen applica alla lettera il new deal impartito dalla propria federazione e con dei sistemi di valutazione scientifica dello stato di forma dei propri atleti, prende delle decisioni importanti escludendo i senatori Manuel Machata e lo stesso Florschuetz dalla prima squadra. 

L'atleta della Turingia non ci sta e prova a riguadagnarsi il posto ai campionati nazionali del 2014, ma ormai la sua carriera è in parabola discendente mentre quella dei giovani Nico Walther, Johannes Lochner e Francesco Friedrich è in piena rampa di lancio ed i risultati ottenuti dai tre nel corso della passata stagione confermano l'adeguatezza della decisione del capo-allenatore tedesco.

Trovatosi così incapace di fronteggiare la forte concorrenza interna, Florschuetz decide così di appendere il casco al proverbiale chiodo, annunciando il ritiro dalle competizioni ad Altenberg nel corso del primo weekend di Coppa del Mondo, dove viene celebrato dai propri tifosi e dal presidente della Federazione Thomas Schwab, "Col ritiro di Thomas Florschuetz la nostra associazione non perde soltanto un grande atleta ma soprattutto una persona estremamente leale.- ha spiegato Schwab proseguendo - Dobbiamo tutti quanti ringraziare Thomas e il suo team di frenatori per tutto quanto ci ha dato. Gli auguro di ottenere altrettanti successi nella sua nuova carriera militare."

IBSFSLIDING #FLORSCHUETZ #RETIRE BSD_PRESSE
© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social