Questo sito contribuisce alla audience de

Priscilla Lopes-Schliep lascia i 100 ostacoli e sale sul bob di Kaillie Humphries

Priscilla Lopes-Schliep lascia i 100 ostacoli e sale sul bob di Kaillie Humphries
Info foto

Getty Images

BobIBSFsliding BobCanSkel GoPriscilla #Humphries

Priscilla Lopes-Schliep lascia i 100 ostacoli e sale sul bob di Kaillie Humphries

Dopo una deludente passata stagione, la due volte campionessa olimpica Kaillie Humphries ha deciso di correre ai ripari. La trentenne canadese vistasi scavalcare dalla rivale Meyers-Taylor soprattutto nel fondamentale della spinta, ha assoldato tra le sue fila una frenatrice d'eccezione: Priscilla Lopes-Schliep medagliata olimpica e mondiale nei 100 ostacoli.

La medaglia d'argento mondiale di Berlino 2009 si è ritirata dal mondo dell'atletica dopo aver mancato la qualificazione ai Giochi di Londra 2012, e anche se negli ultimi anni si è dedicata principalmente alla famiglia diventando mamma per la seconda volta, si è comunque tenuta in forma svolgendo costanti allenamenti in palestra ed in pista. Nonostante i tre anni di inattività la passione per lo sport non si è mai assopita in Priscilla, e così quando la federazione canadese le ha prospettato la possibilità di iniziare una nuova carriera sportiva nel mondo del bob, la trentatreenne originaria del Nebraska non ha esitato ad accettare.

"Ho continuato a correre e a fare sollevamento pesi come facevo quando mi preparavo per le gare - ha spiegato al sito della CBS Lopes-Schliep - se non avessi fatto questo tipo di allenamento non avrei mai potuto pensare di riprendere con l'attività sportiva di alto livello. 

La medaglia di bronzo olimpica di Pechino 2008, era già stata contattata dalla Canada Bob and Skeleton Federation nel 2008 quando casualmente era entrata in contatto con Kaillie Humphries durante un allenamento in Arizona. In quell'occasione Priscilla non aveva preso troppo seriamente la proposta rimanendo concentrata nell'atletica, ma da quel momento in poi è rimasta costantemente in contatto con la due volte vincitrice della Coppa del Mondo di bob.

E così quest'estate il possibile sodalizio Humphries-Lopes è divenuto realtà, tant'è che stando all'ultime indiscrezioni la nuova coppia del bob canadese potrebbe fare il proprio esordio in occasione della prova di Park City valida come quinto appuntamento del circuito di Coppa del Mondo. Ovviamente l'obiettivo di Lopes-Schliep è quello di prendere parte alla prossima edizione dei Giochi Olimpici Invernali sognando una storica seconda medaglia in due tipologie diverse di Olimpiadi.

"Vorrei fortemente che Priscilla partecipi con me alla prossime Olimpiadi - ha commentato Humphries ai microfoni dell'emittente televisiva canadese, aggiungendo - cercherò di aiutarla a dare il massimo, perchè sono convinta che sia un'atleta eccezionale. Ha una capacità di spinta fuori dal comune, riesce a sprigionare potenza e forza esplosiva senza mai scordinarsi. Quando l'ho vista per la prima volta spingere un bob sono rimasta letteralmente sbalordita. Ma oltre a queste qualità, Priscilla è una ragazza abituata a competere ad alto livello, quindi conosce molto bene se stessa e sa come allenarsi e soprattutto ha l'attitudine a gestire la pressione. Questi aspetti sono fondamentali in ogni disciplina sportiva se si vuole puntare ad una medaglia olimpica."

L'ex ostacolista canadese è soltanto l'ultima di una lunga serie di atleti cresciuti agonisticamente praticando altre discipline sportive estive che hanno deciso successivamente di intrapprendere la strada del bob. Negli ultimi anni proprio il bob femminile ha visto un netto miglioramento delle performance cronometriche soprattutto grazie al supporto in fase di spinta da parte di ex-atlete. La nazionale americana in particolare ha portato la sprinter Lauryn Williams alla conquista della medaglia d'argento alle recenti Olimpiadi di Sochi, ma soddisfazioni in veste di frenatrice se l'è tolte anche Lolo Jones (storica avversaria nei 100 ostacoli di Poser-Schliep ndr) che è salita sul podio in Coppa del Mondo.

Ma il precedente più illustre rimane quello legato alla leggenda dei 400 ostacoli Edwin Moses che dopo aver vinto l'impossibile nell'atletica passò al bob. Moses non riuscì a concretizzare il sogno di prendere parte anche ad un Olimpiade Invernale, ma riuscì nell'intento di salire sul podio in una gara di Coppa del Mondo.

A questo punto avendo appurato che il legame bob-atletica è sempre più solido, sorge spontaneamente una domanda: vedremo mai Bolt gareggiare assieme ai mitici Cool Runnings?

IBSFSLIDING BOBCANSKEL GOPRISCILLA #HUMPHRIES
© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social