Mercoledì 13 Novembre, 7:35
Utenti online: 20
Alessandro Bergomi
Alessandro Bergomi
Redazione Sport

Wierer splendida seconda nell'Inseguimento di Anterselva dietro a Dahlmeier

Wierer splendida seconda nell'Inseguimento di Anterselva dietro a Dahlmeier

La tedesca ha ottenuto il 19° successo in carriera, il secondo in stagione, confermando di gradire il contesto di gara italiano. Alle sue spalle ha chiuso Wierer che nei metri finali ha avuto la meglio di Domracheva. 

Tiril Eckhoff, vincitrice della Sprint, ha condotto la gara fino al primo poligono, dove ha però commesso un errore. Insieme a lei hanno sbagliato anche le prime inseguitrici, Dahlmeier e Vitkova. Le carte si sono così rimescolate e in testa è passata Domracheva con margine risicato sulla norvegese e su Bescond. 

La bielorussa ha tenuto il ritmo alto nel secondo giro ma ha pagato lo sforzo al poligono, dovendo poi percorrere un giro di penalità. Con lo zero Dahlmeier si è portata al primo posto, tallonata dalla francese, mentre Wierer, dopo un errore nella prima serie, ha coperto tutti e cinque i bersagli, issandosi in 5a piazza alle spalle di Domracheva e Eckhoff e con 12" di ritardo dalla testa.

Nella terza tornata, l'azzurra e la norge grazie a un passo notevole sugli sci hanno recuperato terreno, raggiungendo le prime tre in prossimità del poligono. La prima a sparare è stata Wierer che ha mancato un bersaglio, mentre le avversarie sono uscite indenni dalla prima sessione in piedi. 

La lotta per la vittoria e per le posizioni del podio si è risolta nell'ultima serie, dove Laura Dahlmeier ha impartito una lezione di tiro e di esperienza, nientemeno che a Darya Domracheva. La tedesca non ha forzato i tempi di rilascio e ha centrato tutti i bersagli, la bielorussa invece ha preso la via del giro di penalità, due errori per Eckhoff. Alle loro spalle Wierer è entrata al poligono con poco meno di 30" di ritardo, ma con una serie perfetta è passata all'intermedio terza, a ridosso di Darya

Il giro finale è stato una passerella trionfale per Dahlmeier, mentre dietro si è scatenata una vera e propria battaglia per la piazza d'onore. Sulla prima salita Domracheva ha provato l'allungo ma Dorothea ha risposto prontamente, poco dopo i ruoli si sono invertiti ed è stata l'azzurra a lanciare l'attacco, senza però staccare la rivale. Le due sono così arrivate insieme sul rettilineo finale, dove a causa di un contatto Wierer ha rotto un bastoncino. La bielorussa, da grande signora, ha così rinunciato allo sprint conclusivo, chiudendo terza. Per Wierer è il 21° podio in carriera, il quarto stagionale

Ha concluso ai piedi del podio Eckhoff, in lotta per la vittoria fino all'ultima serie, dove ha però commesso due errori. In tutto le penalità per lei sono state quattro, nonostante questo può guardare con fiducia ai Giochi Olimpici. Top 5 anche per Kaisa Mäkäräinen, in rimonta dalla 26a posizione iniziale con soli due bersagli mancati. La finlandese ha preceduto di pochi secondi Vishnevskaya, 6a grazie alla precisione al poligono, Vitkova 7a e Bescond 8a, entrambe con tre errori.

E' entrata nella top 10 anche Lisa Vittozzi che con un solo errore è passata dalla 40a alla 9a posizione, chiudendo a un minuto e 32" dalla vincitrice. Alle sue spalle si sono classificate Preuss 10a, Kuzmina 11a, Herrmann 12a e Dorin 13a. Ma le notizie positive per l'Italia non finiscono qua. Sono entrate nelle prime 25 anche Sanfilippo 21a, Runggaldier 23a e Gontier 25a. 

In classifica generale resta al comando Mäkäräinen con 544 punti, la finnica precede Kuzmina a quota 523 e Dorothea Wierer, terza con 489 punti. Con la vittoria odierna sale in quarta posizione Laura Dahlmeier con 450 punti. 

Nella classifica di specialità Kuzmina e Wierer sono appaiate in prima posizione con 209 punti, 8 in più di Mäkäräinen. 

Domani alle 12:30 le atlete torneranno in pista per la Mass Start

© RIPRODUZIONE RISERVATA