Mercoledì 24 Aprile, 10:20
Utenti online: 729
Alessandro Bergomi
Alessandro Bergomi
Redazione Sport

foto di 2018 Getty Images

Biathlon: successo svedese nella Staffetta Maschile di Hochfilzen, sesta l'Italia

Biathlon: successo svedese nella Staffetta Maschile di Hochfilzen, sesta l'Italia

Gli svedesi Femling, Ponsiluoma, Stenersen e Samuelsson si sono imposti sulla Norvegia (Birkeland,L'Abee-Lund, T. Boe, Christiansen) e sulla Germania (Schempp, Kuehn, Peiffer, Doll).

Nella frazione d’apertura Thomas Bormolini, con lo “zero” al poligono, ha mantenuto l’Italia nelle posizioni di vertice. Il livignasco, uscito in terza posizione dalla seconda serie, nell’ultimo giro è stato in grado di riprendere e staccare il norvegese Birkeland, cambiando in seconda posizione a 26” da uno scatenato Benjamin Weger. Ha chiuso invece nelle retrovie il francese Guigonnat, costretto a compiere un giro di penalità.

Lukas Hofer ha iniziato la propria prova a tutta e nella prima tornata a ridotto notevolmente il divario con lo svizzero Finello. Nella serie a terra hanno poi entrambi mancato un bersaglio, ma l’italiano, più rapido nell’utilizzare la ricarica, si è portato al comando. Grazie ad un buon passo sugli sci Hofer ha guadagnato qualche secondo sugli inseguitori, e nonostante due errori in piedi, ha cambiato in prima piazza. Alle spalle dell’Italia con una decina di secondi di ritardo sono transitate la Svezia 2a, la Slovenia 3a e l’Austria 4a.  

Dominik Windisch ha iniziato la terza frazione senza badare a tatticismi ma, dopo aver trovato lo “zero” a terra, nel secondo giro è stato raggiunto dagli inseguitori. Nel poligono in piedi l’azzurro è stato costretto ad utilizzare una ricarica, ma si è comunque difeso egregiamente. Al rilevamento cronometrico è passato al comando lo svedese Stenersen, che però nella tornata finale è stato ripreso e superato da Windisch. In terza posizione è passata un’ottima Slovenia, appena davanti alla Norvegia e all’Austria.

Nella frazione conclusiva Thierry Chenal ha dovuto giocarsi un posto sul podio con lo svedese Samuelsson, lo sloveno Drinovec, il norvegese Christiansen e l’austriaco Leitner. L’azzurro però ha faticato sia sugli sci che al tiro, chiudendo in 6a piazza. La vittoria è andata alla Svezia. Samuelsson infatti nel giro finale ha contenuto la rimonta di Christiansen, che sul traguardo ha pagato. In terza posizione è salita invece la Germania, trascinata da Benedikt Doll, in rimonta dalla 7a posizione.

Quarta piazza invece per l'Austria padrona di casa, che nel finale ha preceduto la Russia. Nell'ultimo giro Thierry Chenal ha contenuto la rimonta del ceco Moravec, settimo sul traguardo. La Svizzera, in lotta per la vittoria nella prima parte di gara ha concluso 8a, davanti a una deludente Francia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA