Giovedì 23 Maggio, 15:36
Utenti online: 526
Alessandro Bergomi
Alessandro Bergomi
Redazione Sport

foto di 2019 Getty Images

Biathlon: strapotere di Johannes Bų nella Sprint Maschile di Anterselva

Biathlon: strapotere di Johannes Bų nella Sprint Maschile di Anterselva

Nonostante un errore commesso nella serie in piedi, il fuoriclasse norvegese ha conquistato la 10a vittoria stagionale, la 32a in carriera. 

Quello di Johannes Bø è stato un autentico dominio, dal momento che ha concluso la prova con un vantaggio di 17" su Bjøntegaard. Nell'Inseguimento di domani partirà quindi con quasi un errore di margine sulla concorrenza e proverà a ripetere la doppietta dello scorso anno, quando vinse sia la Sprint che l'Inseguimento  davanti a Martin Fourcade, oggi quarto . Per la Norvegia è arrivata dunque la seconda doppietta consecutiva in una Sprint.

Molto più incerta è stata la lotta per la seconda e terza posizione, che ha visto coinvolti quattro atleti e si è risolta nelle ultime centinaia di metri. Bjøntegaard, dopo aver coperto con precisione tutti i bersagli, è uscito dal secondo poligono in 4a posizione, ma con un ottimo ultimo giro, ha sopravanzato sia Martin Fourcade che Simon Eder, davanti a lui all'intermedio. Questi due atleti sono stati scavalcati nel finale anche da Antonin Guigonnat (0+1), terzo sul traguardo a 20" dal vincitore. 

Si è dovuto quindi accontentare della quarta piazza (la terza consecutiva) Martin Fourcade, fuori dal podio per un secondo. Il transalpino, pur avendo evitato il giro di penalità, ha pagato dazio nel range time e sugli sci, specialmente nell'ultimo giro, dove ha perso terreno rispetto a tutti i diretti avversari. Alle spalle del detentore della sfera di cristallo è giunto Simon Eder (0+1) , che ha chiuso a 24" da Johannes Bø. 

Giornata positiva per il team francese, che oltre ad aver occupato la terza e quarta piazza, ha inserito altri due atleti tra i primi 7. Simon Destheiux (6°) e Quentin Fillon Maillet (7°), entrambi con due errori al passivo, hanno disputato un'ottima prova sugli sci, chiudendo a 33" dalla vetta. Tra i primi dieci sono però entrati anche due azzurri: Lukas Hofer 8° (0+1) e Dominik Windisch 10° (0+1). Il primo è partito subito con un buon ritmo e ha fatto registrare uno dei migliori tempi al termine della prima serie, il secondo ha invece distribuito meglio lo sforzo nell'arco dei tre giri. Entrambi sono stati tagliati fuori dalla lotta per il podio a causa di un errore in piedi, ma potranno ambire a un risultato di prestigio nell'Inseguimento di domani. 

E' entrato nella top 10 anche il tedesco Arnd Peiffer 9°, mentre hanno faticato alcuni atleti di punta. Su tutti Alexander Loginov, alla fine 26° con tre errori. E' riuscito a limitare i danni invece Julian Eberhard, anch'egli con tre bersagli mancati, che ha chiuso 12°. Tarjei Bø e Benedikt Dollrispettivamente secondo e terzo a Ruhpolding, sono finiti in 16a e 58a piazza. 

Per quanto riguarda gli altri italiani in gara, Thomas Bormolini (0+0) si è classificato 44°. Daniele Cappellari con una penalità è giunto invece 74°, Giuseppe Montello, dopo aver mancato tre bersagli, ha chiuso 95°. 

Grazie al successo odierno, il 17° nel format, Johannes Bø sale a quota 722 punti ed è sempre più vicino alla conquista della sua prima sfera di cristallo. Alexander Loginov in classifica generale è infatti secondo con un ritardo di 231 lunghezze. 

Domani sono in programma gli Inseguimenti, alle 13:30 prenderà il via quello femminile, alle 15:30 quello maschile. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA