Questo sito contribuisce alla audience de

La galleria fotografica della medaglia d'Argento di Lisa Vittozzi nell'Inseguimento mondiale

Mondiali Biathlon: galleria fotografica della medaglia d'Argento nell'Inseguimento di Lisa Vittozzi
Biathlonmondiali nove mesto

La galleria fotografica della medaglia d'Argento di Lisa Vittozzi nell'Inseguimento mondiale

Dopo il settimo posto nella Sprint, Lisa Vittozzi è salita sul podio della prova ad Inseguimento dei Campionati Mondiali di Biathlon di Nove Mesto. Riviviamo la splendida gara dell'azzurra con le immagini più significative della giornata.

Ventinove anni compiuti il 4 febbraio, Lisa Vittozzi è salita ieri per la nona volta in carriera sul podio di un Campionato Mondiale di Biathlon. Nella Pursuit dominata dalla francese Julia Simon, grande protagonista di questa edizione della rassegna iridata, la campionessa sappadina ha conquistato la medaglia d'Argento difendendola, dopo una eccellente prova al poligono con un solo errore, nell'ultimo giro dal ritorno di una scatenata Justine Braisaz che ha dovuto accontentarsi della medaglia di Bronzo.

Per Lisa Vittozzi si tratta della nona medaglia ai Campionati Mondiali, la terza in una prova individuale dopo la medaglia d'Argento della 15 km di Oestersund 2019 e la medaglia di Bronzo della 15 km di Oberhof 2023. A queste vanno aggiunte la medaglia d'Oro nella Staffetta del 2023, gli Argenti della Staffetta Mista di Anterselva 2020 e della scorsa stagione a Oberhof e i Bronzi della Staffetta Mista del 2019 e della Single Mixed di Oberhof 2023.

Nella galleria fotografica le più belle immagini della gara di ieri.

 

info

Gettyimages 2002648711

info

Gettyimages 2002704204

Foto : Nove Mesto 2024: 'Argento di L.Vittozzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA
524
Consensi sui social

Ultimi in biathlon

Benedikt Doll conferma la sua decisione: il campione tedesco lascerà il biathlon dopo le gare finali di Canmore

Benedikt Doll conferma la sua decisione: il campione tedesco lascerà il biathlon dopo le gare finali di Canmore

A fine stagione l'addio del grande veterano della nazionale tedesca, capace di mettersi al collo la sesta medaglia mondiale a Nove Mesto con il bronzo nell'Individuale. Due i podi olimpici e una competitività massima dopo oltre un decennio nel circuito: lascia un grande atleta.