Questo sito contribuisce alla audience de

Anche senza i fratelli Boe la Norvegia vince la staffetta maschile di Oberhof

Anche senza i fratelli Boe la Norvegia vince la staffetta maschile di Oberhof
BiathlonCoppa del Mondo

Anche senza i fratelli Boe la Norvegia vince la staffetta maschile di Oberhof

La rocambolesca staffetta maschile di Oberhof si chiude con le quattro grandi potenze ad occupare le prime quattro posizioni della classifica finale.

Nonostante la mancata trasferta di Johannes Boe, la rinuncia di Tarjei Boe dopo l'"incidente" di ieri con ritorno sui suoi passi per riacciuffare per i capelli un giro di penalità dimenticato; nonostante un giro di penalità di Johannes Dale e il tentstivo di gettare via una gara dominata con il brivido del giro pagato all'ultimo poligono da Christiansen che ha richiesto uno sforzo per riprendere Quentin Fillon Maillet, la Norvegia, dop aver conquistato la prova femminile si impone anche nella Staffetta maschile di Oberhof.

A contrastarla fino all'ultimo è una Francia costretta a una gara in salita; Emilien Jacquelin (2+4) è disastroso al lancio lanciando Martin Fourcade con un minuto da recuperare sulla Norvegia; il vincitore della Sprint di ieri conferma il suo recupero sigillando un 10/10 che fa risalire i transalpini in quinta posizione a 51 secondi dai leader. La risalita continua con Simon Desthieux che, sebbene non velocissimo sugli sci, utilizza una sola ricarica risalendo in quarta posizione e agganciando la Germania e una sorprendente Bielorussia a una trentina di secondi dai norvegesi. L'operazione agganci e sorpasso, come detto, avviene all'ultimo poligono grazie a Quentin Fillon Maillet che però si fa scherzare da Christiansen nell'ultimo giro chiudendo a 4.4 secondi.

Sono due i giri di penalità anche di una fallosa Germania che chiude al terzo posto a 48.2; non inizia bene Patrick Horn (0+3) con i suoi 38 secondi di ritardo al cambio e Johannes Kuehn (1+3) è costretto a frequentare il giro di penalità; Peiffer (0+5), nonostante le molte ricariche e grazie agli errori degli avversari, riporta i padroni di casa in zona podio a una trentina di secondi. Il sogno tedesco finisce con il giro di penalità all'ultimo poligono di Benedikt Doll (1+3) che porta la Germania a doversi accontentare del terzo posto a 48.2.

Anche in campo maschile la giornata è da dimenticare; è ottimo il lancio di Thomas Bormolini (0+1) che potrebbe averlo candidato a "lanciatore" nell'appuntamento mondiale di Anterselva ma Dominik Windisch cade in un fosso. fortunatamente senza conseguenze ulteriori nonostante la pericolosità di una curva non protetta, e la sua prestazione al poligono successivo paga tutte le conseguenze psico-fisiche del rischio corso. Il campione del mondo della Mass Start chiude la sua frazione (1+4) in ventesima posizione a 2.32.5. Arriva un giro di penalità anche per Saverio Zini (1+5) e ben quattro per Thierry Chenal (4+4) per il ventitreesimo posto a 7'27".

© RIPRODUZIONE RISERVATA
38
Consensi sui social

Staffetta Maschile