Inaugurato il collegamento Cervinia-Zermatt. Il Matterhorn Alpine Crossing diventa realtà

Inaugurato il collegamento Cervinia-Zermatt. Il Matterhorn Alpine Crossing diventa realtà
SvizzeraMATTERHORN ALPINE CROSSING

Inaugurato il collegamento Cervinia-Zermatt. Il Matterhorn Alpine Crossing diventa realtà

Oggi, venerdì 30 giugno, è stato inaugurato il nuovo collegamento funiviario tra Zermatt e Cervinia. La funivia trifune realizzata da Leitner consentirà il collegamento tra le due realtà turistiche 365 giorni all’anno.

Con l’apertura della nuova funivia trifune che conduce dalla stazione a monte Matterhorn Glacier Paradise a 3883 metri alla stazione a valle Testa Grigia a 3480 metri il Matterhorn Alpine Crossing è stato completato. Da subito è possibile sperimentare l’itinerario attorno al Cervino, incluso l’attraversamento del confine in funivia più alto delle Alpi, a 3480 metri. Michelle Hunziker ha presentato la cerimonia di apertura, che ha visto la partecipazione del presidente del Consiglio di Stato Christophe Darbellay, il presidente della Valle d’Aosta Renzo Testolin e di altri rappresentanti del mondo politico ed economico svizzero e di quello italiano.

Con il taglio del tradizionale nastro rosso la nuova funivia trifune Matterhorn Glacier Ride II è stata ufficialmente inaugurata; una grande emozione per tutte le persone coinvolte nel progetto. Dopo anni di pianificazione e le grandi sfide della realizzazione, il progetto è stato portato a termine con successo, ponendo un’ulteriore pietra miliare per Zermatt Bergbahnen. Nel complesso per il Matterhorn Alpine Crossing sono stati investiti finora circa 140 milioni di franchi. Markus Hasler, CEO di Zermatt Bergbahnen AG, non ha dubbi: "Il nuovo collegamento tra Svizzera e Italia attraverso le Alpi valorizza ulteriormente l’offerta di Zermatt Bergbahnen e della destinazione Zermatt-Cervino. Un interessante effetto aggiuntivo saranno i nuovi percorsi di viaggio resi possibili per gli ospiti internazionali che già ci frequentano e l’apertura di nuovi mercati, sia per persone che viaggiano individualmente sia per piccoli gruppi. Una strategia di prezzi mirata promuoverà i viaggi individuali in alternativa al turismo di massa o di passaggio". Federico Maquignaz, presidente e CEO di Cervino S.p.A. aggiunge: "Il Matterhorn Alpine Crossing rafforza la partnership tra Zermatt e Cervinia, dall’offerta di sport invernali alle esperienze per tutto l’anno per chi non scia. Amplia in modo esponenziale l’offerta di entrambi i partner, cosa di cui siamo molto lieti". Il padrino della funivia Matterhorn Glacier Ride II è Anton Lauber, per anni capocantiere e capo pianificatore di Zermatt Bergbahnen, che è stato determinante per l’organizzazione e la guida di questo cantiere a quasi 4000 metri.

 

La sostenibilità come elemento fondamentale

Nella costruzione della nuova funivia trifune Matterhorn Glacier Ride II, affidata al produttore di impianti a fune Leitner, Zermatt Bergbahnen ha proseguito con coerenza il suo cammino verso una maggiore sostenibilità nello spazio alpino. Sulla facciata della nuova stazione a monte è stato messo in funzione un ulteriore impianto fotovoltaico che produce circa 16 875 kWh di energia elettrica all’anno, integrando così gli impianti per la produzione di energia già esistenti nell’area gestita da Zermatt Bergbahnen.

Un progetto visionario


Il Matterhorn Alpine Crossing è unico per molti aspetti. Da un lato per il lavoro pionieristico svolto nei cantieri a quote estreme, dall’altro per la collaborazione di due nazioni a un progetto che collega tutto l’anno due destinazioni turistiche. Così si esprime Michelle Hunziker su questo progetto intergenerazionale: "Sono fiera di partecipare alI’apertura di questo straordinario collegamento tra Italia e Svizzera. Un momento speciale per me in quanto italo-svizzera". Franz Julen, il presidente del Consiglio di amministrazione di Zermatt Bergbahnen AG, sottolinea: "Già nel 1939 si è cominciato a pensare a un collegamento in funivia aperto tutto l’anno tra Zermatt e Cervinia. Ora, oltre 80 anni più tardi, questa visione diventa realtà. Spirito pionieristico, capacità innovativa e tenacia sono tipiche di Zermatt. Crediamo nel turismo. Continueremo a sviluppare gradualmente il prodotto Matterhorn Alpine Crossing investendo nel brand, negli eventi e nelle esperienze uniche e di alta qualità tra due nazioni e due culture nel segmento di fascia alta. Nell’arco di dieci anni Zermatt Bergbahnen investirà circa 200 milioni di franchi nelle due funivie e nella messa in scena del prodotto. Si tratta di investimenti che, con cash flow annui di circa 40 milioni di franchi, determineranno un’ulteriore valorizzazione della destinazione Zermatt- Cervino".

Nuove esperienze

Grazie al nuovo collegamento funiviario il Matterhorn Summer Paradise si amplia fino alla Val d’Aosta, dove si possono esplorare splendidi paesaggi e vecchie case walser, oltre alla possibilità di scegliere tra diverse attività come equitazione, mountain bike, escursioni o golf. Sul ghiacciaio del Teodulo, direttamente accanto alla nuova stazione a valle Testa Grigia, l’altrettanto nuovo mondo di esperienza SnowXperience Plateau Rosa propone dall’agosto 2023 un’offerta unica per chi inizia a sciare, poiché sul posto è possibile sia noleggiare l’attrezzatura completa sia prenotare lezioni di sci.

Guida online

Per prepararsi a questo nuovo, speciale viaggio e programmare gli highlight lungo l’itinerario, la guida online www.matterhornalpinecrossing.com offre informazioni utili come ad esempio orari, tariffe e una panoramica dell’intero itinerario tra le due nazioni. A partire dal 2024 si potrà prenotare anche il trasporto bagagli tra le due destinazioni, il che renderà l’esperienza ancora più completa e confortevole.

 

Scheda tecnica

Sistema: Trifune Leitner

Lunghezza: 1,6 chilometri

Dislivello: 365 metri

Velocità: 7,5 m/s

Durata della corsa: 4 minuti

Cabine: 10 di cui 2 Crystal Ride

Capacità: 28 persone per cabina

Capacità di trasporto: 1.300 persone/ora

Campata unica (senza sostegni)

Design cabine: Pininfarina

© RIPRODUZIONE RISERVATA
947
Consensi sui social

Approfondimenti

Cervinia
Informazioni turistiche

Cervinia

Cervinia, Plan Maison

Più letti in Regioni

In Valle d'Aosta si scia fino al 5 Maggio. Il fatturato della stagione 2023/24 in Valle supera i 112 Milioni!

In Valle d'Aosta si scia fino al 5 Maggio. Il fatturato della stagione 2023/24 in Valle supera i 112 Milioni!

Si sta vivendo un capovolgimento stagionale. In questo aprile che sembra dicembre per temperature e condizioni della neve, saranno ancora aperti in Valle d’Aosta i comprensori di Valtournenche fino a domenica 21 aprile e  Breuil-Cervinia fino a domenica 5 maggio, per poi riaprire il 6 maggio in versione estiva (fino all’8 settembre). Le uniche chiusure anticipate a Cervinia saranno il tappeto Cretaz (dal 25 aprile), la seggiovia Campetto (dal 25 aprile) e la seggiovia Cieloalto (dal 28 aprile).