Questo sito contribuisce alla audience de

Dopo 25 anni si torna a sciare sulla Val della Mite, quota 3000 metri

Inaugurazione Funivia PEJO 3000
Info foto

APT Val di Sole

Trentino

Dopo 25 anni si torna a sciare sulla Val della Mite, quota 3000 metri

Il 15 gennaio, dopo ben 25 anni, è ritornato possibile sciare in una delle più belle ed emozionanti piste delle Alpi Centrali a quota 3.000 metri, la mitica pista Val della Mite.
Con l’inaugurazione della nuova funivia da 100 posti Pejo 3.000, infatti, è possibile arrivare in meno di sei minuti nel mezzo della catena Ortles – Cevedale, all’interno del Parco Nazionale dello Stelvio.
Impianto, che oltre ad essere il più ad alta quota del Trentino, è tra gli otto esistenti al mondo con tecnologia Funifor, a quattro funi portanti, capace di viaggiare anche con un vento a 10 metri al secondo.

La partenza di questa funivia si trova a quota 2.000 metri in località Tarlenta, in val di Peio, l’arrivo, invece, è per l’appunto a quota 3.000 metri in Valle della Mite, presso l’ex rifugio Mantova ai Crozzi di Taviela, dove l’orizzonte può spaziare dai vicini Monte Vioz (3.645 mt) e Punta Taviela (3.611 mt), sino a Punta S. Matteo (3.678mt) Cima Presanella (3.556mt) e Monte Adamello (3.539mt).

Un impianto che permette a tutti gli appassionati di sci e della montagna di poter accedere alla velocità di 10 metri al secondo in uno dei panorami più affascinanti e mozzafiato delle Alpi Centrali ed Orientali, per poi tuffarsi in una discesa lunga 8 chilometri fino a Peio Fonti, nota località termale.

La mitica pista Val della Mite, perciò, dopo ben 25 anni di abbandono, da quando la valanga del 1986 distrusse la vecchia seggiovia a biposto, è stata ripristinata con un tracciato più lungo e di maggior dislivello.

Inutile descrivere l’entusiasmo e la soddisfazione da parte degli sciatori, degli operatori e degli amministratori di tutto il Trentino per questo sogno diventato realtà e per questo progetto di cui nei prossimi anni si prevede l’ampliamento dell’area sciabile, mantenendo sempre come obiettivo prioritario la qualità dei servizi offerti e la perfetta integrazione nell’ambiente.

Con la funivia Peio 3000, la Val di Sole è perciò in grado di offrire ben due opportunità per sciare a 3.000 metri: Peio – Val della Mite e il ghiacciaio Presena al Passo Tonale.

3
Consensi sui social

Approfondimenti

Video

PEJO, la nuova funivia che tocca quota 3000 metri

Val di Sole Trentino, Mercoledì 14 Luglio 2010
Foto Gallery

FOTO: Inaugurazione Funivia Pejo3000

foto, ultima del Lunedì 17 Gennaio 2011

Ultimi in Regioni

A Livigno lo snowfarm salva la neve caduta in primavera

A Livigno lo snowfarm salva la neve caduta in primavera

Nel piccolo Tibet sono iniziate le operazioni che, per il settimo anno consecutivo, consentiranno di raccogliere e stoccare la neve naturale e artificiale accumulata nel mese di marzo e aprileun “tesoretto” bianco che, adeguatamente conservato alle porte del paese grazie ad un apposito sistema di isolamento, tornerà alla luce in autunno pronto all’uso per innevare l’anello per lo sci di fondo già a partire dal mese di ottobre.