Questo sito contribuisce alla audience de

Scongiurato il rischio di due ticket diversi a Foppolo e Carona

Scongiurato il rischio di due ticket diversi a Foppolo e Carona
Info foto

Facebook Brembo Ski

LombardiaTurismo

Scongiurato il rischio di due ticket diversi a Foppolo e Carona

Dopo una trattativa durata più di un mese è stato raggiunto l’accordo: a Foppolo e Carona si scierà con un unico skipass.

La Dp Invest, la società che il 20 ottobre si è aggiudicata il bando di gestione degli impianti di Foppolo, aveva comunicato ai curatori fallimentari della Brembo Super Ski che non avrebbe accettato la loro proposta di spartizione degli incassi, e cioè il 55% alla Dp Invest e il restante 45% ai curatori che hanno ottenuto il via libera dal tribunale per l’esercizio provvisorio delle piste a Carona. Ieri invece è arrivato il dietrofront che ha cancellato la possibilità di sciare con due ticket diversi a Foppolo e Carona. La data prevista per l’apertura della stagione sciistica dovrebbe essere quella del 2 dicembre.

Intanto potrebbe essere scritta entro breve la parola "fine" sul fascicolo del fallimento della Montecampione impianti. L’ultimo atto che potrebbe chiudere questo capitolo dopo cinque anni e mezzo sarà l’udienza in programma mercoledì prossimo davanti al giudice Stefano Rosa, quando verrà esaminato il rendiconto di gestione redatto dal curatore fallimentare Filippo Brunori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
3
Consensi sui social

Si parla ancora di Lombardia

Livigno

A Livigno lo snowfarm "salva" la neve caduta in primavera

Redazione Turismo, Venerdì 20 Maggio
Ponte di Legno Tonale

Pontedilegno-Tonale, le date di chiusura degli impianti di risalita

Michela Caré, Venerdì 8 Aprile 2022
Foppolo Carona Ski

Carona, presentato il progetto per la nuova seggiovia biposto

Michela Caré, Lunedì 4 Aprile 2022

Ultimi in Regioni

A Livigno lo snowfarm salva la neve caduta in primavera

A Livigno lo snowfarm salva la neve caduta in primavera

Nel piccolo Tibet sono iniziate le operazioni che, per il settimo anno consecutivo, consentiranno di raccogliere e stoccare la neve naturale e artificiale accumulata nel mese di marzo e aprileun “tesoretto” bianco che, adeguatamente conservato alle porte del paese grazie ad un apposito sistema di isolamento, tornerà alla luce in autunno pronto all’uso per innevare l’anello per lo sci di fondo già a partire dal mese di ottobre.