Questo sito contribuisce alla audience de

Colere, al via i lavori per il rilancio del comprensorio

Colere, al via i lavori per il rilancio del comprensorio
Info foto

pg fb Colereski 2200

LombardiaSTAZIONI SCIISTICHE

Colere, al via i lavori per il rilancio del comprensorio

Partono finalmente i lavori per il rilancio dell'area sciistica di Colere che questa stagione invernale è rimasta chiusa. In vendita i seggiolini degli impianti "Carbonera" e "Cima bianca".

Un investimento di oltre 26 milioni di euro che permetterà alla stazione di avere nuovi impianti di risalita. Nel comunicato pubblicato sulla pagina ufficiale di Facebook, Colere 2200, si legge:

Ci spiace non avervi avuto nostri ospiti quest’anno. Stiamo lavorando alacremente perché abbiate presto l’opportunità di vivere con più servizi e più comfort le nostre splendide montagne.
La nuova cabinovia a 10 posti Colere-Polzone sarà completata per l’estate. Consentirà di salire in meno di 5’ al Polzone, che tornerà ad essere, con il nuovo impianto del Capanno, la prima base della nostra stazione.
Per l’autunno il resto degli impianti saranno pronti: la nuova seggiovia Cima Bianca a sei posti ad agganciamento automatico, l’upgrade del Ferrantino, la seggiovia Capanno.
Insieme al nuovo impianto di innevamento artificiale renderanno Colere una destinazione unica”.

Sono stati, inoltre, messi in vendita i seggiolini degli impianti "Carbonera" e "Cima bianca". L’offerta per un singolo seggiolino è di 150 euro.
Il ricavato sarà interamente devoluto al Gruppo anziani, all’Oratorio e all’asilo parrocchiale.

LEGGI ANCHE:

Colere, salta la stagione invernale 2022/2023?

Colere, si attendono le autorizzazioni per la sostituzione degli impianti di risalita

© RIPRODUZIONE RISERVATA
30
Consensi sui social

Ultimi in Regioni

Un inverno da record in Val di Fassa

Un inverno da record in Val di Fassa

Si è appena concluso un inverno di autentico successo con +10% di presenze (rispetto a 2022-2023) che ha registrato il dicembre migliore di sempre, complice un ottimo ponte dell’Immacolata. Le presenze straniere hanno segnato +13%.