Questo sito contribuisce alla audience de

Coronavirus. Dal 10 marzo chiudono gli impianti di risalita del Dolomiti Superski

Coronavirus. Dal 10 marzo chiudono gli impianti di risaliti del Dolomiti Superski
Alto AdigeAttualitĂ 

Coronavirus. Dal 10 marzo chiudono gli impianti di risalita del Dolomiti Superski

Il Dolomiti Superski chiude gli impianti per fronteggiare l'emergenza del COVID-19.

Entro domani sera, martedì 10 marzo, Dolomiti Superski chiuderà in anticipo la stagione invernale a causa del rapido propagarsi del coronavirus nel territorio italiano e dei potenziali rischi per i turisti, personale e popolazione locale in tutte le aree sciistiche servite dai suoi impianti di risalita. Questo al fine di tutelare la salute e la tranquillità di chi abita in questi territori, di chi vi lavora e di chi vi soggiorna.

Smetteranno di funzionare gli impianti dei seguenti comprensori sciistici: Plan de Corones, Alta Badia, Val Gardena / Alpe di Siusi, Val di Fassa /Carezza, Arabba / Marmolada, 3 Cime Dolomiti, Val di Fiemme / Obereggen, San Martino di Castrozza/Passo Rolle, Rio Pusteria - Bressanone, Alpe Lusia / San Pellegrino, Civetta.

La decisione è stata presa di comune accordo con le associazioni degli albergatori dei territori interessati ed in coordinamento con le Autorità politiche.

Il decreto ministeriale ha imposto la chiusura in Lombardia e parte del Piemonte
La Valle d'Aosta ha deciso la chiusura dal 9 marzo
Chiusura per i poli sciistici del Friuli Venezia Giulia dal 11 Marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA
52k
Consensi sui social