Questo sito contribuisce alla audience de

K2 Turbo Charger

SlalomQUALSIASI LIVELLO

K2 Turbo Charger

Sci k2 Turbo Charger

Cosa dice l'azienda

Are short turns your jam? Do you count the number of perfectly symmetrical turns you can squeeze into one run? Need a ski that steers like a BMW M3 Turbo? RoX technology creates the perfect suspension and increases torsional rigidity for instantaneous carving. The K2 Turbo Charger's narrow waist and tight turn radius delivers that feeling you crave, and carves up corduroy like a hot knife through butter.

Capacita: , QUALSIASI LIVELLO

Lunghezza: 158,165,172

Raggio: 13m @ 165

Sidecut:107/72/129 @ 165

Terreno:pista

Bindings:K2/MARKER MXC 12 TCX QUIKCLIK

Tecnologie:

Aspen-Paulownia-Power-Hybrid


Full Rox
Metal Laminate
Carbon Grid

Il risultato del test NeveItalia

  • Rispondenza al profilo
    SI al 89 %
    410
  • Stabilità
  • Comfort
  • Maneggevolezza
  • Conduzione
  • Impulso
  • Curve strette
  • Curve medie
  • Curve ampie
  • Presa di spigolo
Video - le opinioni a caldo del NeveItalia Test Team

La proposta americana per le curve strette si incentra, come da filosofia della casa, sulla maneggevolezza e sulla piacevolezza della sciata: “è uno sci molto piacevole per la sua maneggevolezza” racconta infatti Laura Jardi “con ottima aderenza al terreno, tiene molto bene la curva” chiude la neo aspirante istruttrice spagnola, è “molto divertente su curve prettamente in conduzione su pendii medio-facili” la segue Valeria Poncet.
Tutti i testatori notano come il K2 Turbo Charger sia uno sci molto leggero e come questa leggerezza renda lo sci maneggevole negli archi stretti e medi, a velocità non sostenute. Lo sci è “facile ed intuitivo” precisa Stefano Belingheri,  a patto di utilizzarlo con dolcezza (Christian Aldegheri), rimane stabile solo non eccedendo con la velocità o allargando il raggio di curva. Per molti tester, infatti, nell’arco ampio lo sci diviene instabile (Stefano Casalino e Matteo Gandelli), poco incisivo (Alessandra Merlin) e cade in difficoltà nei pendii più ripidi (Valeria Poncet).
L’attrezzo viene apprezzato particolarmente, oltre che per la più volte citata maneggevolezza, anche per il comfort generale, dimostrandosi “versatile e performante nelle curve medie” (Andrea Mattasoglio) frangente in cui viene anche premiato con il riconoscimento “Scelto dai Tester” 2019/20. Viene promosso come rispondenza al profilo dichiarato e si propone per sciatori di livello 5-6, senza quindi alcuna velleità agonistica.

Foto e opinioni di chi l'ha provato

“molto divertente su...”

Valeria Poncet

Valeria Poncet Allenatrice di II Livello

“stabile, facile ed...”

Stefano Belingheri

Stefano Belingheri Istruttore Nazionale di Sci Alpino

“sci divertente”

Matteo Gandelli

Matteo Gandelli Maestro di sci

“sci molto maneggevole...”

Stefano Casalino

Stefano Casalino Allenatore III livello

“sci molto aggressivoe...”

Riccardo Nardelli

Riccardo Nardelli Maestro di sci

“adora lo stretto ma con...”

Christian Aldegheri

Christian Aldegheri Consumer, ski tester NeveItalia

“versatile e performante...”

Andrea Mattasoglio

Andrea Mattasoglio Maestro di sci

“Sci leggero e...”

Alessandra Merlin

Alessandra Merlin Olimpionica e Allenatrice II livello

“Uno sci molto piacevole...”

Laura Jardi

Laura Jardi Asp. Istruttore Nazionale di Sci Alpino

Tutti i tester
Valeria Poncet Valeria Poncet Allenatrice di II Livello
Stefano Belingheri Stefano Belingheri Istruttore Nazionale di Sci Alpino
Matteo Gandelli Matteo Gandelli Maestro di sci
Stefano Casalino Stefano Casalino Allenatore III livello
Riccardo Nardelli Riccardo Nardelli Maestro di sci
Christian Aldegheri Christian Aldegheri Consumer, ski tester NeveItalia
Andrea Mattasoglio Andrea Mattasoglio Maestro di sci
Alessandra Merlin Alessandra Merlin Olimpionica e Allenatrice II livello
Laura Jardi Laura Jardi Asp. Istruttore Nazionale di Sci Alpino