Sabato 25 Novembre, 10:44
Utenti online: 2582
Le migliori destinazioni in Cile e Argentina
Paolo Ciotti
Paolo Ciotti
Viaggi in SudAmerica

Chapelco, atmosfere fiabesche

Rifugio Rancho Manolo sulle piste

Il Cerro Chapelco è una località sciistica immersa nell’incanto straordinario della regione dei sette laghi della Patagonia settentrionale (regione di Neuquen), ai confini dell’immenso parco nazionale del Lanin, contraddistinto dall’imponente mole del bellissimo vulcano omonimo, facilmente ammirabile anche dalle piste da sci.

Chapelco in pochi anni, grazie ad un’ottima gestione e alla cordialità della sua gente, è divenuta una delle migliori e più apprezzate stazioni invernali d’Argentina, distinguendosi presto dalla più famosa e non troppo distante Bariloche.
Si caratterizza infatti per la qualità dei servizi e la notevole varietà delle sue piste (oltre 20), adatte a soddisfare le esigenze di ogni categoria di sciatore e sviluppate tra romantici boschi di lengas (il faggio andino) e gli immensi panorami su infinite aree incontaminate, come solo in Patagonia è ancora possibile ammirare.

Alcuni sui tracciati ospitano gare FIS circuito SudAmerica e sono molto adatti per gli allenamenti estivi di squadre europee e nordamericane. Il suo snowpark è uno dei migliori del SudAmerica e ospita importanti manifestazioni.

Si scia su quasi 750mt. di dislivello, serviti da moderni impianti e, nella parte bassa, anche dall’innevamento artificiale.

Eccellenti anche le opportunità del doposci che valorizzano in pieno i meravigliosi dintorni: dallo sleedog ai percorsi in motoslitta, dalle escursioni con racchette da neve alle possibilità di cavalcate di ogni livello.

L’adiacente villaggio di San Martin de los Andes, a soli 18km di distanza, è la base logistica della stazione. E’ una deliziosa cittadina turistica immersa in un fiabesco bosco di cipressi sulle rive del sinuoso lago Lacar.

San Martin di distingue per l'affascinante architettura delle sue costruzioni, tipicamente patagonica: vi si mescolano con armonia lo stile alpino e quello locale, richiamo delle costruzioni degli indiani mapuche (ancora presenti nella zona con i loro villaggi e territori di loro gestione).

Dispone di ogni servizio di pubblica utilità, commerciale e di intrattenimento. La sua felice posizione, offre, oltre la pratica degli sport invernali, anche la possibilità di effettuare incredibili escursioni terrestri e lacustri nel parco nazionale.

A testimonianza San Martin ospita una delle più spettacolari tappe di thriatlon, competizione che somma la pratica dello sci a quella della mountain bike e della canoa.

D’estate, come d’altronde tutta la Patagonia settentrionale, è uno dei resort più importanti al mondo per la pratica della pesca sportiva, ne è testimone anche l’ottima offerta culinaria, che somma l’ imbattibile tradizione della carne argentina ad un ampia scelta di pesce d’acqua dolce, il tutto abbinabile ad pregiata selezione di vini andini.

San Martin e Chapelco, benché ormai blasonate località turistiche, ogni anno con importanti incrementi di presenze, hanno saputo mantenere lo charme e il fascino di località patagonica autentica, d’altri tempi, in grado di regalare all’ospite emozioni e sensazioni davvero autentiche e fiabesche.. una località per veri intenditori!!

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Altri di Paolo Ciotti