Questo sito contribuisce alla audience de

Sábliková e Kramer: a Kolomna i primi squilli d'oro arrivano dai fuoriclasse. Lollobrigida 15^ nei 3000m

Sábliková e Kramer: a Kolomna i primi squilli d'oro arrivano dai fuoriclasse. Lollobrigida 15^ nei 3000 metri
Info foto

Getty Images

Speed Skating - Mondiali su Distanze Singole a Kolomna

Sábliková e Kramer: a Kolomna i primi squilli d'oro arrivano dai fuoriclasse. Lollobrigida 15^ nei 3000m

Lo squillo dei campioni inaugura la 17esima edizione dei Campionati Mondiali su Distanze Singole di speed skating. Nella prima delle quattro giornate di gare sul ghiaccio dello Speed Skating Center di Kolomna (Russia), esultano i favoritissimi Martina Sábliková (campionessa sui 3000 metri che piega l’olandese Wüst) e Sven Kramer (in copertina), nei 10mila metri. L’azzurra Francesca Lollobrigida è 15esima sui 3 km.

Come prevedibile, nei 3000 metri donne si conferma, non senza molta fatica, Martina Sábliková. La 28enne di Žďár nad Sázavou inaugura nel migliore dei modi l’intero Mondiale 2016 nella prima gara che ha assegnato le medaglie. La campionessa proveniente dalla Repubblica Ceca ottiene il suo quarto successo in carriera sui sette giri e mezzo di pista. Martina – già oro nel 2007, 2012 e 2015 – ottiene la sua prima riconferma sulla distanza in un Campionato su Distanze Singole. Con questo risultato, inoltre, aggancia al secondo posto all-time tra le più vincenti nella manifestazione – a quota 11 ori - la tedesca Gunda Niemann. Un trionfo arrivato in 4’03’’05 (terzo suo miglior crono della stagione), che scavalca quello dell’altra attesissima protagonista e unica antagonista per il successo: Ireen Wüst. La campionessa olandese corre in 4’03’’13 (record stagionale) distante solo 8 centesimi dal tempo realizzato dalla vincitrice. La Wüst – che nell’autunno-inverno 2015 non aveva mai gareggiato a livello internazionale a causa di un inizio di stagione tribolato – è d’argento per il secondo anno consecutivo. Il bronzo va alla 20enne olandese Antoinette de Jong. Per lei si tratta della prima medaglia iridata in assoluto, frutto del suo 4’04’’25. L’atleta oranje continua così la sua ascesa dopo l’argento agli Europei Allround conquistato lo scorso gennaio a Minsk. Fuori dal podio la tedesca Claudia Pechstein. La skater classe 1973, al suo 16° Mondiale vissuto sul ghiaccio, non va oltre il quarto posto in 4’05’’09.

I 3 km femminili hanno segnato anche l’esordio dell’Italia in questi Campionati su Singole Distanze. Francesca Lollobrigida, atleta dell’Aeronautica Militare classe 1991 ha corso in 4’13’’98 (secondo miglior crono stagionale per lei) piazzandosi al 15° posto complessivo. L’azzurra ha migliorato così di una posizione il ranking ottenuto a Heerenveen 2015. Piazzamento che rappresenta il suo migliore in carriera nelle gare contro il cronometro iridate.

Nei 10000 metri maschili tocca a Sven Kramer esultare per il suo quarto titolo mondiale – precedenti nel 2007, 2008 e 2009 - sulla distanza più lunga del programma. L’olandese si prende l’iride a distanza di sette anni dal suo ultimo successo e conferma così la tradizione che ha nell’Olanda l’unica nazione capace di vantare un campione del mondo sui 10mila maschili, un dominio iniziato nel 1996 con Gianni Romme e tuttora mai spezzato. A riprova di ciò, c’è il “monopolio di fatto” del podio 2016. Dopo Kramer, vincente in 12’56’’77 – nuovo record della pista russa -, si piazzano due atleti nati nel suo stesso paese. L’argento è di Ted-Jan Bloemen, olandese di nascita, ma canadese di passaporto dalla scorsa stagione. Era lui il rivale più accreditato di Kramer, perché forte del primato mondiale sulla distanza catturato a Salt Lake City in novembre. Il 29enne chiude con un ottimo crono di 12’59’’69, ottenendo la sua prima medaglia individuale – un anno fa fu d’argento, ma col Team Pursuit - in un Campionato su Distanze Singole. Completa il podio un altro membro del Team oranje, Erik Jan Kooiman (13’02’’15). Quest’ultimo si conferma tra i migliori tre al mondo dopo l’argento dell’anno scorso alle spalle di Jorrit Bergsma (non in gara a Kolomna su questa distanza). Quarto – ma distante oltre 12 secondi da Kramer – si è piazzato Patrick Beckert (Germania), bronzo uscente. Soltanto 10° e 11° si sono piazzati il sudcoreano olimpionico Lee Seung-Hoon e il belga Bart Swings. Entrambi erano seri candidati per il podio.

Clicca qui per consultare i risultati completi dei Campionati 2016 e il programma completo della manifestazione.

Di seguito, il programma e gli azzurri iscritti alle gare di domani, venerdì 12 febbraio.

Ore 15:10 1000m femminili
Ore 16:06 1500m maschili
Ore 17:11 5000m femminili
Ore 18:30 Team Pursuit maschile (Italia)

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social

Campionati Mondiali di speed skating su distanza singola - Kolomna, Russia

Speed Skating - Mondiali su Distanze Singole a Kolomna

Due quarti posti iridati per Francolini e Lollobrigida: Mass Start amare per l’Italia. Olanda e Russia al top

Domenica 14 Febbraio 2016
Speed Skating - Mondiali su Distanze Singole a Kolomna

Ancora Kramer, 17 titoli in carriera. Giovannini è 10° nei 5000. Esultano Kulizhnikov, Lee e le olandesi

Sabato 13 Febbraio 2016
Speed Skating - Mondiali su Distanze Singole a Kolomna

Storica Sábliková: 12° oro iridato. Ter Mors e Yuskov vincenti. Team Pursuit azzurro a un centesimo dal podio

Venerdì 12 Febbraio 2016
Speed Skating - Mondiali su Distanze Singole a Kolomna

Sábliková e Kramer: a Kolomna i primi squilli d'oro arrivano dai fuoriclasse. Lollobrigida 15^ nei 3000m

Giovedì 11 Febbraio 2016