Questo sito contribuisce alla audience de

Jorien ter Mors, un ritorno da star. Kulizhnikov e Yuskov: russi padroni a Stavanger

Jorien ter Mors, un ritorno da star. Kulizhnikov e Yuskov: russi padroni a Stavanger
Info foto

Getty Images

Speed SkatingSpeed Skating - CdM a Stavanger

Jorien ter Mors, un ritorno da star. Kulizhnikov e Yuskov: russi padroni a Stavanger

Si è aperta quest’oggi a Stavanger la quinta tappa di Coppa del Mondo di speed skating. Sull’inedito ghiaccio norvegese della Sørmarka Arena, dove nel weekend si delineerà il quadro completo dei partecipanti ai prossimi Mondiali Sprint e Allround, si mettono inevitabilmente in evidenza i pattinatori russi, veri dominatori delle prove veloci al maschile con Pavel Kulizhnikov e Denis Yuskov. Tra le donne, invece, si completa la rinascita dalla talentuosa olandese Jorien ter Mors, alla prima vittoria individuale in Coppa del Mondo in carriera, nella prima serie dei 1000 metri. Sulla distanza più breve, invece, trionfa la cinese Zhang Hong.

Tra i cinque dei sei azzurri convocati dal c.t. Maurizio Marchetto impegnati in questo venerdì sull’ovale norvegese, il migliore è risultato essere Andrea Giovannini, che ha ottenuto un buon 15° posto nei 1500 metri (primo gruppo). Sulla stessa distanza, ma in Division B, si sono ben distinti anche Nicola Tumolero e Michele Malfatti.

La sorpresa più grande però è arrivata al femminile. Le americane Brittany Bowe ed Heather Richardson-Bergsma rimangono a bocca sostanzialmente asciutta. Le due velociste del team Usa, vere dominatrici finora in World Cup 2015-16 ottengono un solo podio nella giornata d’apertura sul ghiaccio norvegese. La sola a centrare un podio è la Bowe, seconda nella prima serie dei 1000 metri. La 27enne originaria della Florida chiude i due giri e mezzo in 1’14’’61, ma mantiene saldamente la prima posizione in classifica di specialità. È sopravanzata dall’olandese Jorien ter Mors (in copertina), prima in 1’14’’52 nuovo record della pista. Quest’ultima, oro olimpico in carica su 1500 e Team Pursuit, è ritornata in grande stile in Coppa del Mondo lo scorso novembre dopo quasi due anni di assenza dalla scena internazionale in pista lunga e inoltre era reduce dalle fatiche dei Campionati Europei di short track – chiusi al 7° posto allround – del passato fine settimana. Per la 26enne di Enschede si tratta della prima vittoria individuale in Coppa. In precedenza aveva già trionfato, ma soltanto nell’Inseguimento a squadre di Berlino nel 2013. Inoltre, a sorpresa, ha annunciato che non prenderà parte alle rimanenti gare del fine settimana: preferirà ritornare in Olanda a prepararsi per gli impegni in pista corta e i Mondiali Sprint, a cui si è verosimilmente qualificata dopo le ottime prestazioni-test odierne. Sul terzo gradino del podio sale la sua connazionale Marrit Leenstra, staccata di 1,07 secondi dalla vincitrice. Per lei si tratta della seconda medaglia stagionale sul chilometro dopo il terzo posto ottenuto a dicembre, nella tappa di Heerenveen. Decisamente più indietro l’ex leader della Gran World Cup – superata dalla Bowe dopo i risultati odierni - Heather Richardson-Bergsma. Finisce nelle retrovie, è soltanto 11esima a 1,96 secondi dalla ter Mors.

Nella Division B, c’era un’italiana impegnate sulla distanza breve: Yvonne Daldossi. La portacolori della Forestale si ferma al 19° posto in 1’19’’47. La gara è andata alla pattinatrice olandese Anice Dias con 1’16’’65.

Nella prima gara del pomeriggio – per quanto concerne la Division A -, ovvero i 500 metri (prima serie), si è imposta la cinese Zhang Hong alla quarta vittoria stagionale sulla distanza. La campionessa olimpica a Sochi 2014 ottiene il suo primo successo in Coppa del Mondo nei 1000 metri. Dunque, nonostante l’assenza della favorita numero uno nonché primatista del mondo sulla distanza Lee Sang-Hwa, l’Asia si conferma terra di specialiste nello sprint. La portacolori della Cina trionfa in 37’’82 (record del tracciato) e precede la connazionale Yu Jing (37’’93). Terza – dando già dimostrazione della sua eccellente condizione correndo in 37’’ netti – era giunta l’olandese ter Mors, brava ad anticipare di un centesimo la giovane austriaca Vanessa Bittner. Niente podio – in stagione ne aveva ottenuti già sei - per la Richardson-Bergsma, soltanto undicesima, così come per la Bowe, che ha chiuso in sesta piazza.

Nella Division B, vinta dalla giapponese Miho Takagi in 38’’46, hanno corso le uniche due azzurre in gara a Stavanger: Yvonne Daldossi e Francesca Lollobrigida. L’altoatesina ha fermato il cronometro dopo 39’’46, mentre la romana Lollobrigida ha terminato in 26esima e ultima piazza dopo 40’’88 di gara.

Pavel Kulizhnikov non sbaglia un colpo quando le distanze sono le più brevi. Il formidabile 21enne russo primatista del mondo sui 500 metri si aggiudica la prima serie a Stavanger. Gli basta correre in 34’’71 – tempo comunque di grande qualità – per avere ragione per soli tre centesimi del connazionale classe 1992 Ruslan Murashow. Completa il podio il più giovane oranje iscritto in Division A, Kai Verbij (34’’87), al terzo podio individuale in carriera. Fuori dai primi tre, per un centesimo, finiscono i pattinatori del Canada Gilmore Junio e Laurent Dubreuil. Il successo di Kulizhnikov – il sesto in stagione sui 500 – gli consente di incrementare il vantaggio nella classifica stagionale di specialità che lo vede al primo posto con 605 punti davanti al canadese Alex Boisvert-Lacroix, oggi soltanto 19°. Non sono particolarmente brillati i due italiani che si sono cimentati nella gara-sprint nel secondo gruppo di merito “B”, capeggiato dal sudcoreano Kim Tae-Yun col notevole tempo di 34’’93 che gli sarebbe valso il sesto posto nel primo raggruppamento. Mirko Giacomo Nenzi ha chiuso immediatamente fuori dalla zona punti, piazzandosi 11° in 35’’54. Il primatista nazionale David Bosa, invece, è arrivato 13° con 35’’57.

Soddisfazioni maggiori per i colori italiani sono giunte nei 1500 metri maschili, l’unica gara che ha visto uno skater di casa nostra lottare nel gruppo A. Il pinetano Andrea Giovannini si è ben distinto tra i migliori 20 specialisti di Coppa, piazzandosi al 15° posto in 1’49’’07. Un buon risultato per lui e altri 14 punti guadagnati nella classifica di specialità dove attualmente è ventesimo. In cima guida Denis Yuskov (Russia) in coabitazione con Kjeld Nuis (Olanda), entrambi a quota 380 lunghezze. Il russo abbatte la concorrenza in Norvegia, aggiudicandosi la vittoria nei 1500 – terzo successo stagionale – in 1’44’’94. L’oranje Nuis finirà terzo, staccato di 1,17 secondi dal vincitore e sarà preceduto anche dall’argento agli europei Allround Bart Swings (Belgio), che ha corso ottimamente in 1’45’’88.

Decisamente positive le prove dei due italiani impegnati nei 1500 metri di Division B. Il roanese Nicola Tumolero abbatte il suo primato personale precedente – 1’50’’48 ottenuto agli Europei di Minsk tre settimane fa - e vola in 1’48’’97 piazzandosi al decimo posto complessivo. Il 21enne veneto eguaglia così il suo miglior piazzamento in una gara contro il cronometro in Coppa, lambendo anche la zona punti. Buone notizie anche per il più giovane – per 3 mesi rispetto a Tumolero - della spedizione italiana in Norvegia, Michele Malfatti. L’azzurro classe 1994 chiude in 1’50’’08. Anche lui migliora il suo personale (1’51’’69 corso a ottobre ad Inzell) e chiude al 22esimo posto finale.

Clicca qui per conoscere il calendario, i risultati completi e le classifiche di Coppa del Mondo aggiornate dopo la prima giornata di gare a Stavanger. Ricordiamo inoltre che sarà possibile accedere alla diretta streaming delle gare di Division A, cliccando su questo link: http://www.eurovisionsports.tv/isu/.

Di seguito il programma e gli azzurri in gara domani, sabato, 30 gennaio 2016.

Division B
Ore 08:45 Seconda Serie 500 metri femminili (Daldossi)
Ore 09:09 Prima Serie 1000 metri maschili (Bosa e Nenzi)
Ore 10:29 1500 metri femminili (Lollobrigida e Bettrone)
Ore 11:47 5000 metri maschili (Tumolero e Malfatti)

Division A
Ore 14:30 Seconda Serie 500 metri femminili
Ore 14:55 Prima Serie 1000 metri maschili
Ore 15:45 1500 metri femminili
Ore 16:43 5000 metri maschili (Giovannini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social

Coppa del mondo di speed skating - Stavanger, Norvegia

Speed Skating - CdM a Stavanger

Nicola Tumolero sul podio nei 5000 metri del gruppo B

Sabato 30 Gennaio 2016
Speed Skating - CdM a Stavanger

Jorien ter Mors, un ritorno da star. Kulizhnikov e Yuskov: russi padroni a Stavanger

Venerdì 29 Gennaio 2016