Questo sito contribuisce alla audience de

Loch senza rivali a Sigulda. Altra delusione per Dominik Fischnaller

Loch senza rivali a Sigulda. Altra delusione per Dominik Fischnaller
Info foto

Copyright BSD

SlittinoSlittino - Sigulda

Loch senza rivali a Sigulda. Altra delusione per Dominik Fischnaller

Straordinaria prova di forza da parte di Felix Loch a Sigulda nel settimo round della Coppa del Mondo di slittino su pista artificiale. Il due volte campione olimpico quest'oggi ha disputato una gara da punto esclamativo annichilendo letteralmente la concorrenza su un tracciato che in passato gli aveva regalato poche soddisfazioni.

Il ventiseienne originario di Sonneberg ma bavarese d'adozione, ha comandato dal primo all'ultimo metro trovando nei materiali degli ottimi alleati per fare la differenza nel velocissimo tratto finale. Loch come sovente accade ha siglato i migliori parziali cronometrici nella prima discesa gestendo l'enorme margine di vantaggio nella seconda, chiudendo con oltre due decimi di vantaggio sul resto della concorrenza. 

Grazie a questa straordinaria prestazione il fuoriclasse tedesco ottiene il suo terzo successo stagionale (in precedenza si era imposto due volte a Calgary n.d.r.), il ventottesimo della carriera, guadagnando ulteriore terreno nei confronti di Wolfgang Kindl attuale capo-classifica nella graduatoria di Coppa del Mondo. La ritrovata competitività di Loch su un pista a lui poco congeniale, la dice lunga sull'eccezionale stato di forma in cui versa il bavarese che da qui alla fine della stagione, con un occhio di riguardo ai Mondiali di Koenigssee, potrebbe far man bassa di successi.

Secondo posto in rimonta per un ritrovato Semen Pavlichenko che sulla pista che dodici mesi fa gli aveva regalato il titolo mondiale ha ripreso a far capolino nelle posizioni che contano dopo un deludente inizio stagione. Il ventitrenne di Bratsk ha disputato una seconda discesa capolavoro siglando il miglior tempo di manche rimontando dalla quinta alla seconda posizione.

Il russo ha preceduto sul podio il giovane americano Tucker West anch'egli grande protagonista della run finale che al contrario di quanto avvenuto ieri nella prova femminile alle sue connazionali, ha confermato di essere competitivo anche sui tracciati europei.

La top-five viene completata dal sempre più positivo Ralf Palik che col quarto posto odierno continua a dimostrare di aver trovato una costanza di rendimento mai vista in precedenza, e dal connazionale Andi Langenhan quinto, che sfruttando le disavventure altrui è risalito dall'ottavo posto della prima tornata. 

Sfuma nella seconda discesa il settimo podio consecutivo per Wolfgang Kindl che a causa di un clamoroso errore commesso a metà pista è precipitato dalla seconda alla settima posizione. Il ventisettenne tirolese nonostante la debacle odierna mantiene ancora la leadership nella graduatoria di Coppa del Mondo seppur ormai con soli 21 punti di vantaggio su Loch.

Prova da dimenticare anche per Chris Mazdzer terzo al termine della prima manche che al pari di Kindl è incappato in una serie di sbavature che l'hanno fatto scivolare all'ottavo posto.

Altra gara decisamente deludente per la squadra italiana. L'atteso Dominik Fischnaller anche quest'oggi su una pista tradizionalmente favorevole ai colori azzurri si è espresso sui livelli di media classifica già mostrati in precedenza nel corso delle tappe nord-americane, confermando che il successo di inizio stagione ad Igls e soprattutto il podio nella Sprint Race di Park City sono stati più il frutto di circostanze favorevoli che di puro merito.

Il ventitreenne altoatesino quest'oggi ha chiuso al diciannovesimo posto, palesando evidenti errori di guida in particolare nel corso della seconda discesa, che l'hanno fatto precipitare dall'undicesima alla diciannovesima piazza finale. Al di la della deludente performance odierna il talento di Fischnaller non si discute, anche se a questo punto dati i risultati appare decisamente fuori luogo continuare a considerarlo l'erede diretto di Armin Zoeggeler come invece fanno certi "prodigi" che commentano le gare in televisione.

Il migliore degli italiani quest'oggi è stato Kevin Fischnaller quindicesimo, mentre Emanuel Rieder ha chiuso in ventisettesima posizione, evidenziando ulteriormente la pesante crisi che sta attraversando lo slittino azzurro.

Il prossimo appuntamento con la Coppa del Mondo di slittino è in programma tra sette giorni ad Oberhof in Turingia.

FIL_LUGE BSD_PORTAL #FILUGE #SIGULDA #LOCH
© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social