Domenica 16 Dicembre, 4:16
Utenti online: 374
Alessandro Genuzio
Alessandro Genuzio

foto di Getty Images

Geisenberger cala il tris a Whistler, Italia in difficoltà

Geisenberger cala il tris a Whistler, Italia in difficoltà

Weekend di gare da archiviare in fretta per la nazionale azzurra di slittino su pista artificiale. A Whistler sulla pista che ha ospitato le prove olimpiche di Vancouver 2010, la squadra italiana non è mai stata in lotta per le posizioni di vertice della classifica ottenendo solamente nella conclusiva staffetta un risultato di rilievo.

Il team guidato dal Direttore Tecnico Armin Zoeggeler ha palesato evidenti problemi di materiali per tutto il fine-settimana canadese che ne hanno condizionato il rendimento. L'Austria invece ha dimostrato di aver effettuato un netto miglioramento in termini di prestazioni velocistiche, presentandosi a Whistler con le slitte più veloci dell'intero circus.

Il team biancorosso guidato da un altro grande dello slittino, quel Markus Prock che per anni ha battagliato in pista con un giovane Armin Zoeggeler, ha ribadito di essere ormai l'unica squadra in grado di impensierire la corazzata tedesca in due delle tre discipline tradizionali dello slittino.

Nel singolo maschile Wolfgang Kindl ha colto il suo sesto successo della carriera, stampando nella seconda run il nuovo record della pista del British Columbia, precedendo di 99 millesimi il fuoriclasse tedesco Felix Loch. Il trentenne tirolese ha fatto la differenza in entrambe le manche in programma nel velocissimo tratto conclusivo, rifilando in soli 9 secondi oltre un decimo al primo dei battuti. A completare la festa austriaca ci ha pensato Reinhard Egger che una volta qualificato dalla Nations Cup si è scatenato nella gara valevole per Coppa del Mondo issandosi al terzo posto e portandosi a soli 28 millesimi da Felix Loch.

Con questo successo il secondo consecutivo su tre gare, Wolfgang Kindl è passato pure al comando della classifica generale guidando ora con 55 lunghezze di vantaggio sul tedesco Johannes Ludwig (quinto a Whistler n.d.r.) e 65 su Felix Loch. Gara decisamente sottotono per i colori azzurri. Dominik Fischnaller, secondo lo scorso weekend ad Igls, si è piazzato all'ottavo posto dopo aver chiuso la prima heat al sesto. Kevin Fischnaller si è classificato in quattordicesima piazza, mentre il giovane debuttante Fabian Malleier si piazzato in trentesima posizione.

Austria sugli scudi pure nel doppio, col sodalizio Thomas Steu e Lorenz Koller che ha dimostrato in Canada che il doppio successo di Igls non è stato solamente il frutto del fattore campo. I due giovani tirolesi hanno infatti chiuso al comando la prima frazione e soltanto un grosso errore commesso nell'ultima parte della manche finale gli ha impedito di conquistare uno storico tris sprofondando al quarto posto, ma mantenendo comunque la leadership nella classifica generale.

A beneficiare della controprestazione dei biancorossi sono stati tutti e tre gli equipaggi teutonici che si sono trovati serviti sul piatto d'argento un insperato tris. La Germania ha infatti monopolizzato il podio di Whistler ponendo sul gradino più alto Toni Eggert e Sascha Benecken, al secondo posto i giovani Geueke-Gamm e terzi i due volte campioni olimpici Wendl-Arlt

Un podio che passerà agli annali soprattutto per il risicatissimo margine di vantaggio dei vincitori nei confronti dei secondi e dei terzi classificati. I tre doppi hanno chiuso racchiusi in appena 29 millesimi! Gara sottotono per Ludwig Rieder e Patrick Rastner unici azzurri al via, che si sono piazzati in nona posizione.

Terza vittoria consecutiva per Natalie Geisenberger che sulla pista di Whistler continua a non avere rivali. La fuoriclasse tedesca ha rifilato la bellezza di 291 millesimi sulla prima delle battute cogliendo il 46mo successo della carriera. La bavarese per non farsi mancare nulla ha pure siglato il nuovo record della pista del budello del British Columbia. Seconda posizione per una convicente Julia Taubitz che continua a recitare il ruolo di seconda atleta di punta della Germania, mentre terza a 417 millesimi ha chiuso la rientrante americana Emily Sweeney.

Fuori dal podio dunque le altre due tedesche. Tatjana Huefner si è dovuta accontentare del quarto posto, mentre Dajana Eitberger ha raccolto solamente l'ottava posizione. Per i colori italiani decima piazza per Andrea Voetter e tredicesima per Sandra Robatscher.

Nella prova a squadre sorprendente successo della Russia, che soprattutto grazie ai doppi è riuscita ad avere la meglio sulla favoritissima Germania. Il team russo composto da Tatyana Ivanova, Semen Pavlichenko e da Kashkin-Korshunov ha preceduto di 90 millesimi lo squadrone tedesco e di 289 millesimi il Canada. Quarto posto a 160 millesimi dal podio per l'Italia.

La Coppa del Mondo di slittino prosegue la sua Tournee Nord-Americana con l'appuntamento di Calgary che si terrà il prossimo weekend.

© RIPRODUZIONE RISERVATA