Domenica 16 Dicembre, 4:19
Utenti online: 374
Alessandro Genuzio
Alessandro Genuzio

foto di Fisi/Pentaphoto

Dominik Fischnaller apre con un secondo posto la Coppa del Mondo di slittino

Dominik Fischnaller apre con un secondo posto la Coppa del Mondo di slittino

Si è archiviata con un secondo posto di Dominik Fischnaller la prima tappa della Coppa del Mondo di slittino andata in scena nel weekend sulla pista di Igls.

Sul catino austriaco l'atleta di punta del movimento italiano nella gara disputata col format tradizionale è stato autore di una splendida seconda discesa che gli ha permesso di risalire di tre posizioni rispetto alla prima manche. L'azzurro quest'oggi deve rammaricarsi solamente di aver commesso qualche piccola imprecisione nel tratto centrale della prima frazione che gli ha impedito di insidiare la leadership del tedesco Johannes Ludwig.

Fischnaller ha infatti chiuso a soli 98 millesimi dal vincitore, impressionando tantissimo nel fondamentale della spinta (4° e 5° tempo di partenza n.dr.) che fino allo scorso anno era il suo vero tallone d'Achille, mentre non è stato aiutato a sufficienza dai materiali nella parte conclusiva del tracciato tant'è che nella successiva sprint race non è mai stato in lotta per un posto sul podio, finendo all'ottavo posto.

Grande prova di nervi per il veterano tedesco Johannes Ludwig che sul budello alle porte di Innsbruck ha disputato indubbiamente la sua migliore gara della carriera ottenendo il suo secondo successo in Coppa del Mondo. Il trentaduenne originario di Suhl ha poi concluso al quarto posto nella prova sprint vinta dall'austriaco Wolfgang Kindl, bravissimo nella competizione tradizionale a risalire dalla sedicesima alla terza posizione passando in vetta alla classifica di Coppa del Mondo. L'altro azzurro impegnato nelle competizioni odierne Kevin Fischnaller si è dovuto accontentare dell'ottavo posto nel format su due manche e del decimo nella sprint.

Tra le donne doppietta per la due volte campionessa olimpica Natalie Geisenberger che si è aggiudicata entrambe le gare in programma. La fuoriclasse bavarese ha sudato oltremodo per aver la meglio sulla giovane connazionale Julia Taubitz autrice del record della pista nel corso della prima manche della prova tradizionale di sabato. Nella heat conclusiva Geisenberger ha tirato fuori l'orgoglio della campionessa staccando di appena 36 millessimi la compagna di squadra. Terza piazza per Tatjana Huefner staccata di 256 millessimi, ottava Dajana Eitberger penalizzata da una prima run disastrosa, mentre in Casa Italia si segnala il confortante quinto posto di Andrea Voetter e il meno appagante ventitreesimo posto di Sandra Robatscher.

Nella sprint Geisenberger ha nuovamente preceduto Julia Taubitz questa volta di 22 millesimi, mentre sul terzo gradino del podio è salita Dajana Eitberger. Settima piazza finale per Andrea Voetter unica azzurra ad aver diritto di partecipare alla sprint race.

Grande sorpresa tra i doppi, dove gli austriaci Thomas Steu e Lorenz Koller hanno collezionato una storica doppietta davanti al pubblico di casa. L'unico sodalizio biancorosso in gara (si sono ritirati i veterani Penz-Fischler n.d.r.) si è espresso al massimo in entrambe le competizioni in programma sfruttando in pieno il fattore campo e soprattutto i molteplici errori in cui sono incorsi i favoritissimi tedeschi Wendl-Artl (settimi e terzi) e Eggert-Benecken (secondi e quinti) soprattutto nella gara su due manche. L'opaco weekend dei doppi teutonici ha permesso ai russi Yuzhakov-Prokorov di agguantare il terzo gradino del podio nel format tradizionale ed il secondo posto nella sprint.

Dei tre doppi azzurri in gara, quello che si è meglio comportato è stato quello composto da Ludwig Rieder e da Patrick Rastner autori di un quinto e un settimo posto. Diciassettesimi e non qualificati per la sprint race di domenica, i promettenti Ivan Nagler e Fabian Malleier che senza il pesante errore commesso ad inizio della prima manche avrebbero concluso nella top five. Brutto rovesciamento per fortuna senza troppe conseguenze invece per il nuovo sodalizio azzurro formato dall'ex singolarista Emanuel Rieder e da Simon Kainzwaldner che avevano concluso la prima heat con un buon nono posto.

Il prossimo appuntamento con la Coppa del Mondo di slittino su pista artificiale è in programma tra sette giorni sul budello canadese di Whistler.

© RIPRODUZIONE RISERVATA