Questo sito contribuisce alla audience de

Skeleton a Koenigssee: Loelling 12 da record, Gassner concede il bis e posticipa la festa di Dukurs

Foto di Redazione
Info foto

Getty Images

Skeletoncoppa del mondo 2020/21

Skeleton a Koenigssee: Loelling 12 da record, Gassner concede il bis e posticipa la festa di Dukurs

Coppa del Mondo sul budello tedesco con i padroni di casa dominanti. Mattia Gaspari è 13esimo, Elena Scarpellini 21esima.

Nel magnifico scenario di Koenigssee succede l'imprevedibile in entrambe le gare della tappa di Coppa del Mondo. Ad aprire il weekend è la prova femminile, dove a spuntarla è la tedesca Jacqueline Loelling, che rimonta dalla terza posizione, non sbaglia ed approfitta degli errori delle avversarie.

La nativa di Weidenau, con la vittoria numero 12 della sua carriera, agguanta in vetta nella classifica all-time Anja Selbach Huber. Decisivo nell'economia della gara il tratto di pista del Turbodrom, dove gli errori si susseguono soprattutto nella seconda manche ed è fatale per le chance di vittoria di Elena Nikitina, seconda dopo il primo segmento di gara, alla fine quinta, ma soprattutto per Tina Hermann, che dopo aver timbrato il record del tracciato con una prima discesa perfetta, precipita in decima posizione e deve verosimilmente abbandonare ogni speranza di primeggiare in classifica, essendo adesso distante 146 lunghezze dalla leader di coppa Janine Flock che, pur sbagliando nel medesimo punto del tracciato, limita i danni e approfitta dei disastri altrui occupando il terzo gradino del podio in coabitazione con la canadese Jane Channell, alla prima gara stagionale.

Sul secondo gradino si posiziona un'altra tedesca, che però gareggia come portacolori della Repubblica Ceca, ovvero Anna Fernstaedt al terzo podio in carriera. Unica italiana in gara oggi Elena Scarpellini, che conclude 21esima dopo una manche con, purtroppo, molte imperfezioni.

Nella gara maschile succede qualcosa di ancor più imprevedibile perché a sbagliare è il faro della specialità, Martins Dukurs. Il fenomeno di Riga, dopo non essere uscito dalle prime due posizioni nei primi sei appuntamenti della stagione, commette un errore in uscita nel sopracitato Turbodrom, precipita in 11esima posizione finale e vede assottigliare a 60 i punti di margine in classifica sul vincitore di giornata, Alexander Gassner.

Per il tedesco seconda vittoria consecutiva dopo quella in terra svizzera e, proprio come nella precedente affermazione, il tutto avviene in un fazzoletto di centesimi. Al secondo posto il coreano Yun Sungbin, staccato di soli 4 centesimi, mentre il russo Alexander Tretiakov, con il miglior tempo nella seconda run, raggiunge il terzo gradino. Ai piedi del podio il tedesco Axel Jungk, alla sua prima uscita stagionale. Positiva, ma con rammarico, la prova del portacolori azzurro e unico rappresentante odierno, Mattia Gaspari alla fine 13esimo. L'ampezzano è stato frenato nel suo recupero della seconda run da un errore a due curve dal traguardo, senza il quale avrebbe potuto anche raggiungere la top ten.

Prossimo appuntamento con la Coppa del Mondo di skeleton tra sette giorni ad Igls, per l'ultima gara stagionale dove tornerà a gareggiare anche l'azzurra Valentina Margaglio. Ricordiamo che tutta la stagione di Bob e Skeleton (mondiali compresi) è visibile in chiaro su Sportitalia (canale 60 del digitale terrestre) e sull'app Sportitalia, scaricabile sui dispositivi IOS e Android.

 

Matteo Collodoro

© RIPRODUZIONE RISERVATA
11
Consensi sui social