Lunedì 24 Giugno, 10:56
Utenti online: 483
Alessandro Genuzio
Alessandro Genuzio

foto di Viesturs Lacis | IBSF

Rahneva e Hermann vincono a Calgary, Nikitina prima russa a vincere la Coppa del Mondo

Rahneva e Hermann vincono a Calgary, Nikitina prima russa a vincere la Coppa del Mondo

A Calgary in Alberta lo scorso weekend sono andate in scena le ultime due gare della stagione della Coppa del Mondo di skeleton. A trionfare nelle rispettive classifiche finali sono stati i russi Alexander Tretiakov ed Elena Nikitina che ha regalato alla Russia la prima Sfera di Cristallo nella storia dello skeleton femminile.

Alla ventiseienne di Mosca sono bastati un quarto ed un quinto posto a Calgary per assicurarsi la prima Coppa del Mondo della carriera. A spianare la strada al successo della russa ci ha pensato la sua principale avversaria la tedesca Jacqueline Loelling, che a causa di gravi problemi familiari è stata costretta a tornare in Germania lasciando dunque campo libero alla rivale.

Le due gare canadesi hanno avuto come grandi protagoniste l'atleta di casa Mirela Rahneva e la teutonica Tina Hermann che si sono alternate sui primi due gradini del podio. Rahneva si è aggiudicata la prima prova precedendo la tedesca di 46 centesimi, Hermann invece è stata protagonista di una spettacolare rimonta in gara due che le ha permesso di recuperare dal quarto al primo posto. Sul podio si sono invece avvicendate Elisabeth Vathje-Maier e la britannica Laura Deas tornata nelle parti alte della classifica dopo una stagione caratterizzata da tanti problemi fisici.

Grazie a questi successi sia Hermann che Rahneva hanno fatto un grosso balzo avanti nella classifica finale di Coppa del Mondo, piazzandosi rispettivamente in seconda e terza posizione alle spalle di Elena Nikitina. La russa che da sempre si è segnalata per le sue eccelenti spinte, in questa stagione ha trovato una costanza di rendimento senza precedenti che l'ha vista salire sul podio ben 5 volte su 8 appuntamenti. Nikitina aggiunge così un nuovo importante traguardo alla sua carriera, il cui palmares annovera un bronzo olimpico, un bronzo mondiale e due titoli europei. 

Molto avvincenti le due gare maschili che hanno visto fronteggiarsi sul filo dei centesimi i due principali contendenti per la Coppa del Mondo: il russo Tretiakov ed il sudcoreano Yun. I due protagonisti della stagione si sono scambiati le posizioni in entrambe le prove, col russo che ha preceduto in gara 1 il campione olimpico in carica di appena 13 centesimi, e con l'asiatico che nell'ultima competizione dell'anno ha battuto il rivale di soli 6 centesimi.

In virtù di questi risultati Alexander Tretiakov si è aggiudicato dopo 10 anni la sua seconda Sfera di Cristallo della carriera. Il campione olimpico di Sochi 2014 ha chiuso con 14 punti di margine sul Yun, mentre al terzo della generale è risalito il leggendario Martins Dukurs, terzo e quarto a Calgary.

All'ultimo appuntamento stagionale ha preso parte pure l'italo-canadese Joseph Cecchini che si è regalato la migliore prestazione dell'anno giungendo in 14ma posizione.

Conclusa la stagione di Coppa del Mondo, i principali protagonisti dello skeleton si trasferiranno a Whistler dove dal prossimo fine settimana si sfideranno per i Campionati del Mondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA