Questo sito contribuisce alla audience de

Loelling e Jungk regalano alla Germania le prime vittorie della stagione. Gaspari rientra in Coppa Europa

Loelling e Jungk regalano alla Germania le prime vittorie della stagione. Gaspari rientra in Coppa Europa
SkeletonCoppa del Mondo

Loelling e Jungk regalano alla Germania le prime vittorie della stagione. Gaspari rientra in Coppa Europa

Parla tedesco la prima tappa della Coppa del Mondo di skeleton. Sul budello di Lake Placid nello stato di New York, la squadra teutonica ha primeggiato sia in campo femminile che in quello maschile conquistando complessivamente tre podi.

Tra le ragazze successo perentorio per Jacqueline Loelling che con due manche perfette ha battuto di 24 centesimi l'austriaca Janine Flock e di 71 la connazionale Tina Hermann. La ventiquattrenne originaria di Weidenau come al solito ha rubato l'occhio per la sua capacità di guida ma ha colpito particolamente per gli enormi progressi effettuati in fase di spinta, fondamentale che nelle passate stagioni (probabilmente per l'altezza 1,80 m ndr) la penalizzava fortemente. Quarta piazza per la canadese Rahneva che perde un piazzamento rispetto alla prima discesa, solamente quinta la russa Nikitina dominatrice lo scorso anno della stagione, mentre delude fortemente la terza teutonica in gara Sophia Greibel soltanto 14ma. 

Venticinquesima posizione per l'azzurra Valentina Margaglio all'esordio assoluto sulla pista nord-americana. La piemontese ha confermato anche in questa occasione di essere ormai tra le migliori al mondo in fase di spinta, ma sul guidato ha pagato oltremodo la sua inesperienza sul difficile tracciato statunitense. L'atleta di punta del movimento italiano dello skeleton, il prossimo weekend avrà ancora un'occasione per conoscere al meglio la pista dello stato di New York, dal momento che la seconda prova del calendario si terrà nuovamente a Lake Placid.

In campo maschile laddove ci si attendeva l'ennesima sfida a tre tra Martins Dukurs, Sungbin Yun e Alexander Tretiakov, è uscito a sorpresa vincitore il tedesco Axel Jungk. Il teutonico secondo al termine della prima frazione, ha stampato il miglior parziale nella final heat e complice l'harakiri del giovane connazionle Felix Keisinger si è regalato il secondo successo della carriera in Coppa del Mondo. 

Alle spalle di Jungk staccato di 12 centesimi si è piazzato il fuoriclasse Martins Dukurs, mentre terzo a 39 centesimi dalla vetta ha concluso il campione olimpico di Sochi Alexander Tretiakov. A completare la grande giornata dei colori tedeschi ci ha pensato Alex Gassner quarto mentre quinto ha chiuso il ventiduenne Keisinger. Gara sottotono per Sungbin Yun e Nikita Tregubov che han chiuso rispettivamente in settima e ottava posizione.

Dopo due anni di inattività a causa di un infortunio al tendine d'Achille, a Winterberg nel circuito di Coppa Europa è tornato in gara Mattia Gaspari. Il ventiseienne ampezzano ancora debilitato in fase di spinta (ha dovuto modificare la partenza cambiando lato dello skeleton ndr) ha chiuso la sua prova al diciannovesimo posto. Al di là del risultato che non rispecchia il vero valore attuale di Mattia, in quanto la gara si è disputata sulla distanza di un'unica manche a causa del deteriorarsi del ghiaccio e con la prima discesa che si è corsa con condizioni disomogenee, la prova odierna ha dato tante sensazioni positive al portacolori del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre che il prossimo weekend a Koenigssee, pista che gradisce particolamente, è pronto subito a riscattarsi. 

Nella gara del rientro di Gaspari, si segnala il buon undicesimo posto ottenuto dal due volte campione italiano di spinta Amedeo Bagnis, che anche sul ghiaccio ha dimostrato di avere del grosso potenziale proprio in fase di partenza. 22mo posto invece per Gabriele Marenchino e 31mo per Pietro Drovanti

In campo femminile l'ex astista Elena Scarpellini ha chiuso in dodicesima posizione, mentre Alessandra Fumagalli è giunta ventiduesima.

Buone notizie arrivano anche dal circuito di Intercontinental Cup. Alessia Crippa e Manuel Schwaerzer nei primi tre appuntamenti stagionali hanno fatto vedere degli ottimi progressi. L'ossolana ha raccolto fin ora tre piazzamenti nella top ten, col settimo posto di Winterberg arrichito dal quinto tempo parziale nella final heat, che rappresenta il suo miglior risultato della carriera. L'altoatesino invece in Germania ha conquistato un buon nono posto impreziosito da uno splendido miglior tempo di manche segnato nella discesa conclusiva che gli ha permesso di recuperare ben 6 posizioni.

Segnali decisamente incoraggianti che se confermati nelle prossime gare potranno regalare all'Italia nuovi posti nel circuito di Coppa del Mondo.

#LOELLING #JUNGK #GASPARI #SKELETON
© RIPRODUZIONE RISERVATA
31
Consensi sui social