Questo sito contribuisce alla audience de

Campionati Italiani 2016: Lucia Peretti e Yuri Confortola campioni nei 1500

Campionati Italiani 2016: Lucia Peretti e Yuri Confortola campioni nei 1500
Short Track - Campionati Italiani

Campionati Italiani 2016: Lucia Peretti e Yuri Confortola campioni nei 1500

Lo short track inaugura il 2016 con l'ormai tradizionale appuntamento d'apertura nel calendario nazionale: i Campionati Italiani - uniti tra l'altro alla seconda prova di Coppa Italia - che termineranno lunedì 4 gennaio. Così la tre giorni tricolore organizzata dalla neonata società Velocisti Ghiaccio Torino e dalla FISG, ha preso il via per il secondo anno consecutivo sul ghiaccio del PalaTazzoli, casa dello short track per il capoluogo piemontese.

Quattro le distanze di gara a Torino: 1500, 500, 1000 e la Super Final su 3000 metri. Sono 17 le donne iscritte alla categoria Senior e gli 24 uomini in totale in lizza per il titolo tricolore 2016. Tra questi verranno decretati i successori di Arianna Fontana - assente per le gare torinesi, che raggiungerà Torino lunedì, aggregandosi alla Nazionale maggiore nel successivo ritiro a Courmayeur - e Yuri Confortola, campioni uscenti overall nel 2015.

Nel pomeriggio spazio alle Finali dei 1500m Senior che hanno premiato Lucia Peretti al femminile e Yuri Confortola tra gli uomini. Ai vincitori vanno anche i primi 10000 punti - il massimo punteggio per ogni distanza - che contribuiranno a delineare la classifica overall e, per ora, la provvisoria prima posizione nella graduatoria parziale.

Il podio e il titolo nella finalissima dei 1500 metri femminili se lo sono giocato in sei: Viviani, Peretti, Valcepina, Maffei, Sighel e Tombolato. Una finale molto tattica nelle prime fasi sino all'attacco della valtellinese Peretti, attuato ai -5 giri dal termine. La bormina tesserata per il Centro Sportivo Esercito accelera in maniera importante e chiude con sicurezza aggiudicandosi il titolo italiano sulla distanza più lunga. Argento per Cecilia Maffei (Fiamme Azzurre), mentre Arianna Valcepina (Fiamme Gialle) è terza.

Il 29enne Yuri Confortola (Forestale) si aggiudica i 1500 maschili davanti a Davide Viscardi (Agorà Milano) e Matteo Giordano (Bormio Ghiaccio). Il neocampione italiano sulla distanza da 13,5 giri anima la gara assieme al pattinatore delle Fiamme Oro Tommaso Dotti, che prova a contrastarlo fino all'ultimo giro. Quest'ultimo, però, finisce a terra all'ultima curva quando era secondo e dice addio ai sogni di podio. Quarto si piazza il promettente 16enne Marinelli davanti a Morrone e Dotti.

In precedenza, nelle semifinali, era arrivato un colpo di scena importante: a un giro al termine cadono gli atleti nel giro della Nazionale A Nicola Rodigari e Andrea Cassinelli, papabili finalisti. Rodigari si ritirerà a causa di una botta alla caviglia destra e non potendo difendere il bronzo dello scorso anno. Successivamente non ha preso il via nelle batterie dei 500 per via precauzionale. Davanti a tutti nella loro semifinale si qualificano Dotti, Giordano e il torinese Lorenzo Morrone. Nella seconda, inve3ce, si distingue il giovanissimo Pietro Marinelli (Junior B) superato solo all'ultimo giro dai ben più esperti Confortola e Viscardi, ma qualificatosi con loro nella Finale A.

Nelle batterie dei 500 metri donne, è da segnalare l’anticipata uscita di scena di Lucia Peretti, out al primo turno a causa di una penalty subita nella quarta e ultima batteria del pomeriggio torinese di gare. La 25enne lombarda non potrà dunque cercare il bis dopo il successo nei 1500 e annulla il suo vantaggio in chiave classifica generale dopo l’oro conquistato poche ore prima.

Domani si ripartirà con le semifinali dei 500 metri maschili e femminili, per cui si assegneranno i titoli, seguiti dalle batterie dei 1000 metri.

Clicca qui per seguire la diretta streaming dell’evento dal canale FISG dedicato al pattinaggio.

Clicca qui per consultare i risultati, le classifiche e il programma dei Campionati Italiani Assoluti 2016 e della seconda prova di Coppa Italia valevole per l’assegnazione del “Trofeo Ugo Martinat”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social