Questo sito contribuisce alla audience de

A Shanghai doppia promozione per le staffette e Confortola. Bene anche Dotti, Viviani e Valcepina

A Shanghai doppia promozione per staffette e Confortola. Bene anche Dotti, Viviani e Valcepina
Info foto

Getty Images

Short TrackShort Track - CdM a Shanghai

A Shanghai doppia promozione per le staffette e Confortola. Bene anche Dotti, Viviani e Valcepina

Cinque qualificati dopo il venerdì dedicato ai turni preliminari e due sorrisi dalle staffette. La prima sessione di gare all’Oriental Sports Center di Shanghai (Cina) ha regalato buoni spunti – ma anche qualche iniziale delusione - all’Italia dello short track. Gli azzurri guidati dal c.t. Kenan Gouadec si possono consolare con due belle qualificazioni in semifinale nelle gare a squadre, ma sono in passivo con il provvisorio – in attesa di eventuali e sperati rientri dopo i ripescaggi – bilancio individuale della quarta tappa di Coppa del Mondo.

Le note estremamente liete arrivano ancora dalla doppia promozione per le staffette azzurre. I quartetti italiani bissano così il positivo traguardo già raggiunto la settimana scorsa a Nagoya e proveranno a migliorare il settimo – per le donne – e l’ottavo posto maschile ottenuti nel fine settimana nipponico. Per ora, le promozioni sono un ottimo e necessario viatico per migliorare entrambi i piazzamenti e per seguire l’obiettivo principale verso la qualificazione a Mondiali 2016. Nelle distanze individuali Yuri Confortola (nella foro in copertina) si conferma garanzia italiana, ottenendo due pass su 1000 e 1500 metri. Sempre nei 1000 arriva la promozione di una delle grandi speranze del pattinaggio italiano come Tommaso Dotti. Mentre al femminile apre bene Elena Viviani, direttamente ai quarti di finale dei 1000, imitata da Arianna Valcepina, brava ad avanzare sicuramente fino ai quarti di domenica dei 500 metri. Per il resto, soprattutto al femminile, non arriva nessuna promozione dalle due serie dei 1500 metri.

Avanza la staffetta femminile formata da Cecilia Maffei, Lucia Peretti, Elena Viviani e Arianna Valcepina. Il quartetto azzurro si garantisce un sicuro posto nelle semifinali giungendo secondo in 4’18’’595 alle spalle della Cina (4’16’’753). Decisivo è il sorpasso sul Giappone – poi ripescato tra le migliori terze - all’ultima tornata dei 3000 metri complessivi. Con questa promozione le italiane si garantiscono una dote di punti importante per difendere – vista anche la concomitante eliminazione della Polonia, prima inseguitrice - l’ottavo posto in classifica generale, l’ultimo valido per la qualificazione ai prossimi Mondiali. Domani si misureranno con Canada, Francia e Cina per ottenere uno dei due posti validi per la Finale A di domenica.

Bene anche gli uomini, giunti secondi nella batteria a tre contro l’Olanda (prima in 6’41’’861) e la Gran Bretagna (eliminata). Tommaso Dotti, Nicola Rodigari, Andrea Cassinelli e Yuri Confortola chiudono secondi alle spalle degli oranje in 6’42’’569, a soli quattro decimi dal record italiano. Con questa promozione gli azzurri guadagnano sicuramente punti preziosi in classifica generale sulle avversarie dirette Germania, Francia, Giappone, Stati Uniti e britannici, tutte eliminate e tutte davanti a loro nel ranking valido anche per le qualificazioni iridate. L’obiettivo è incrementare il bottino di punti nella semifinale tutta europea di domani, dove saranno opposti a Olanda, Ungheria e Russia.

Nelle gare individuali si dimostra subito brillante Elena Viviani, che ottiene la qualificazione per i quarti di finale dei 1000 metri. La 23enne di Isolaccia si assicura un posto nel turno di domani arrivando seconda alle spalle della coreana Shim Suk-Hee nella sua batteria. 1’36’’325 il suo tempo, dopo aver effettuato il sorpasso decisivo sulla francese Aurélie Monvoisin al sesto dei 9 giri sulla distanza. Out invece Cecilia Maffei, quarta nella batteria che ha promosso Elise Christie e Bianca Walter e Federica Tombolato, ultima nella sua prova. Entrambe dovranno passare dai ripescaggi di domani.

La prima serie dei 1500 metri – con finali nella giornata di sabato – non è stata fortunata per i colori italiani. Sia Arianna Valcepina che Lucia Peretti sono state estromesse dalla corsa per le semifinali nelle prime batterie. La Valcepina conclude al quinto posto (2’31’’155) nella prova che ha promosso nell’ordine Choi Minjeong (Corea) Namasthee Harris-Gauthier (Canada) ed Evgeniya Zakharova (Russia). Sarà di nuovo in pista per i ripescaggi. Peggiore sorte per la Peretti, finora sempre presente nelle semifinali sulla distanza più lunga del programma. La 25enne bormina incappa in una squalifica che le precluderà anche le porte per accedere al tabellone dei ripescaggi.

Dopo i due turni di Preliminari e Batterie validi per stabilire il quadro dei quarti di finale dei 500 metri, c’è solo un’azzurra già certa di gareggiare nei quarti di finale in programma domenica. Si tratta di Arianna Valcepina, ottima terza nella batteria vinta da Elise Christie davanti a Kasandra Bradette. La finanziera valtellinese chiude i suoi 4 giri e mezzo in 44’’440. Tempo abbastanza veloce, che le permette di essere la quarta – e ultima – tra le ripescate piazzatesi in terza posizione nelle cinque batterie conclusive. Niente da fare per Elena Viviani e Federica Tombolato. Le due pattinatrici italiane, non riescono a superare l’ultimo scoglio pur essendo avanzate dopo i Preliminari. La Viviani non riesce a trovare lo spunto decisivo per guadagnare posizioni e si deve inchinare all’olimpionica cinese – e grande favorita per il successo – Fan Kexin, alla russa Ekaterina Konstantinova e alla francese Selma Poutsma. Tombolato, invece, chiude in quinta e ultima posizione la batteria vinta dall’olandese Lara van Ruijven.

I 1500 metri femminili si confermano distanza ostica – per ora – nel weekend cinese. Così come successo nelle prime batterie, anche la seconda serie non porta gioie alle pattinatrici italiane. Cecilia Maffei e Lucia Peretti non riescono a qualificarsi per le semifinali di sabato dopo le batterie che promuovevano le prime tre arrivate. La veterana Maffei giunge quinta nella sua batteria in 2’28’’946. La Peretti rimane in lotta per la promozione fino a metà gara, salvo poi essere sopravanzata dalle rivali: chiuderà sesta. Vanno avanti Tao Jiaying, Maltais ed Heidum.

Per i ragazzi di Gouadec sono arrivati tre passaggi di turno, in totale, nelle gare individuali degli uomini. Gli azzurri sfiorano l’en plein di promozioni nei 1000 metri. Le batterie sorridono infatti a due portacolori italiani su tre: ovvero a Yuri Confortola e Tommaso Dotti. Il primo si guadagna un posto nei quarti di finale di domani giungendo terzo – ultimo posto utile per la qualificazione – alle spalle dei nordamericani Patrick Duffy e Cole Krueger. Dotti, invece, è bravo e attento e finisce anch’egli terzo nella sua batteria vinta da Semen Elistratov – ultimo vincitore in Coppa sulla distanza – sull’ungherese Viktor Knoch. Dovrà forzatamente passare dai ripescaggi Davide Viscardi, ottimo decimo una settimana fa a Nagoya sui 1500. Il milanese non va oltre il quinto posto (crono di 1’28’’405) nel secondo e decisivo turno vinto dal forte cinese Shi Jingnan (1’27’’671) davanti ad Artem Kozlov (Russia), Pierre Boda (Australia) e Aaron Tran (USA).

I 1500 promuovono un solo azzurro alle semifinali, dopo la disputa delle batterie in entrambe le serie. Nella prima, Nicola Rodigari e Andrea Cassinelli non riescono a passare il turno. Sfiora la promozione Rodigari, terzo – passavano i primi due classificati – alle spalle di Park Jiwon (Corea) e del 18enne Ren Ziwei (Cina). Anche il sesto posto di Cassinelli (2’17’’613 dietro i “promossi” Ma Wei, François Hamelin e Yoshinaga) lo obbligherà ai ripescaggi per rientrare in tabellone.

Ottimi segnali arrivano nella seconda serie, che vede Yuri Confortola volare direttamente in semifinale dopo una buonissima prova nelle batterie. Il 29enne di Bormio ottiene una qualificazione con grande personalità. È secondo, senza rischiare dietro il campionissimo Charles Hamelin (2’14’’709 il tempo del canadese). Yuri chiude alle sue spalle di 164 centesimi, lasciando dietro di sé la bagarre per il terzo e ultimo posto disponibile per la semifinale, andato a Pierre Boda. Dunque Confortola raggiunge per la quarta volta in stagione le semifinali nella sua distanza preferita. Non sono altrettanto veloci e fortunati Davide Viscardi e Tommaso Dotti. Entrambi finiscono fuori dai giochi per le semifinali dirette e dovranno ripartire dai ripescaggi. Viscardi finisce terzo nella sua batteria a meno di mezzo secondo dalla qualificazione. Dotti si deve inchinare nell’ordine a Elistratov, Chen Guang e Kim Joon Chun. Sono avanzati i primi due.

Nessun italiano sarà al via dei quarti di finale dei 500 metri. Eliminato Andrea Cassinelli, quarto nella batteria vinta da Samuel Girard, dovrà necessariamente passare dai turni di recupero di domenica. Mentre Nicola Rodigari non ha preso il via dei Preliminari e non potrà così essere al via dei ripescaggi.

Clicca qui per consultare i risultati completi della giornata dedicata a Preliminari e Batterie e per conoscere il programma nel weekend di gare. Ricordiamo inoltre che dal seguente link (http://www.eurovisionsports.tv/isu/) sarà possibile seguire la diretta streaming dell’evento dalle ore 6:50 di domani mattina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social

Coppa del mondo di short track - Shanghai, Cina