Questo sito contribuisce alla audience de

Tutti a Predazzo a fare un salto per Matteo: appuntamento il 13 agosto per un grande pomeriggio di sport

Tutti a Predazzo a fare un salto per Matteo: appuntamento il 13 agosto per un grande pomeriggio di sport
Sci Nordico

Tutti a Predazzo a fare un salto per Matteo: appuntamento il 13 agosto per un grande pomeriggio di sport

Uno stadio, quello fiemmese, pronto ad ospitare un evento in supporto di Matteo Antico.

Il prossimo 13 agosto sarà una giornata speciale. A Predazzo andrà in scena “Fai un salto per Matteo”, iniziativa di sport e solidarietà per aiutare l'ex saltatore con gli sci trentino, nativo proprio della località simbolo per il salto italiano, vittima la scorsa estate di un grave incidente con il parapendio.

Matteo, classe '83, ha fatto anche parte della nazionale maggiore partecipando, nel 1999, alla gara di qualificazione della tappa di Coppa del Mondo, di scena proprio sul trampolino di casa in Val di Fiemme. Non riuscirà a sfondare e a diventare un campione, ma la passione di Antico per il salto è rimasta negli anni quella di sempre, tanto che si dilettava ad indossare ancora la tuta da salto e il casco partecipando ad alcune gare riservate agli atleti master.

Vista la sua passione per il volo, Matteo in parallelo svilupperà anche la passione per il parapendio. Un amore che però gli costerà tantissimo; era il 25 luglio 2018, ovvero San Giacomo, giorno della festa patronale di Predazzo. In volo nella zona dell'Alpe Cermis, l'ex saltatore azzurro precipita a terra nella fase di atterraggio, quando qualcosa va storto, cadendo da qualche decina di metri. L’impatto al suolo violentissimo significa subire devastanti traumi agli arti inferiori ma anche alla testa. Un altro volo, stavolta con l’elicottero, porta il giovane fiemmese all’ospedale Santa Chiara di Trento dove fin dai primi minuti emerge un quadro clinico molto delicato: Matteo è in coma, lotta fra la vita e la morte per oltre due mesi.

Poi qualcosa si sblocca, la forza della vita prende con decisione il sopravvento e, seppur a piccoli passi, Matteo si sveglia, inizia a combattere e ad affrontare le faticose terapie di riabilitazione. I progressi sono lenti ma visibili, Antico oggi è ancora sulla sedia a rotelle ma è determinato a ritrovare sé stesso. Attorno a lui la famiglia e gli amici di sempre, che si stanno adoperando facendo tutto il possibile per aiutarlo in questo impervio percorso; con loro è quindi scesa in campo anche l’Unione Sportiva Dolomitica di Predazzo, affiancata da numerose entità della zona e dalla solidarietà di una comunità che come sempre, nel momento del bisogno, sa fare quadrato stringendosi attorno a chi è in difficoltà.

Per dare a Matteo un aiuto concreto è stato così ideato l’evento “Fai un salto per Matteo”, una manifestazione con ingresso libero e consumazioni/attività a pagamento che ha lo scopo di raccogliere fondi per aiutare il giovane predazzano. L’appuntamento è fissato quindi per martedì 13 agosto, a partire dalle ore 16.00, presso lo stadio del salto di Predazzo, dove saranno presenti al gran completo le squadre nazionali azzurre maschili e femminili di salto speciale e combinata nordica.

 

IL PROGRAMMA DELL'EVENTO

 

Dalle ore 16.00 alle 17.30: visita guidata dei trampolini di Predazzo e possibilità di provare il salto sul piccolo trampolino mobile K4. “Merenda Olimpica” per tutti i bambini nell’impianto che ospiterà le gare di salto e combinata nordica dei Giochi Olimpici Invernali Milano-Cortina 2026.

Dalle ore 17.30 alle 18.15: talk show “Olimpiadi ieri, oggi e domani... Milano-Cortina 2026” alla presenza di Alessandro Pittin, Fabio Morandini e di un giovane saltatore del vivaio locale che potrebbe aspirare a partecipare ai Giochi 2026.

Dalle ore 18.15 alle 19.00: “Aperitivo Olimpico” - Seguirà la “Spaghettata degli Ex Saltatori” - incontro di tutti gli ex saltatori d’Italia.

Ore 20:50: primo salto gara a squadre con team misti che si cimenteranno sui trampolini K20, K30, K90, K120.

Ore 21.20: l’esperienza di Matteo Antico - storia della sua vita prima e dopo l’incidente con la partecipazione dello stesso Matteo, dei suoi familiari e con il coinvolgimento dei medici del reparto rianimazione dell’ospedale Santa Chiara di Trento e dell’ospedale riabilitativo Villa Rosa di Pergine Valsugana.

Ore 21:40: salto finale e premiazione simbolica della prima squadra classificata - Musica e stand gastronomici in funzione per tutta la serata.

La Cassa Rurale Val di Fiemme ha messo a disposizione un conto corrente attraverso il quale è possibile effettuare donazioni. Coordinate bancarie: conto 00/093213 - U.S. DOLOMITICA A.S.D. - FAI UN SALTO PER MATTEO - IBAN: IT 28 K 08184 35280 000000093213 - Codice BIC: CCRTIT2T50A

© RIPRODUZIONE RISERVATA
97
Consensi sui social