Questo sito contribuisce alla audience de

L'idea di Tiziana Candoni per una FISI a supporto dello studente atleta: "Integrazione tra sport e scuola fondamentale"

Foto di Redazione
Sci Alpinoelezioni federali

L'idea di Tiziana Candoni per una FISI a supporto dello studente atleta: "Integrazione tra sport e scuola fondamentale"

Professionista nel mondo dello sport e della scuola, dal 2000 ha creato e coordinato il progetto del Liceo delle discipline invernali a Tarvisio: oggi si candida a consigliera in Federazione.

Obiettivo? Implementare l'integrazione ed inclusione di attività didattiche a supporto dei programmi sportivi per la tutela formativa dell'atleta a difesa del diritto allo studio.

Tiziana Candoni scende in pista, lei che ben 22 anni fa ha creato, sviluppato e coordinato fino ad oggi il progetto del Liceo degli Sport Invernali di Tarvisio, facendo diventare una scuola pubblica un ambiente ideale per la crescita personale e sportiva dei giovani atleti. Oggi si candida come consigliera in FISI, con “idee chiare e concrete riguardo l'integrazione tra mondo dello sport e scuola”.

Il concetto fondamentale sul quale si basa il pensiero di Tiziana Candoni è il seguente: “Sono convinta che la scuola possa avere tutti gli strumenti, dettati dall'autonomia scolastica, per poter abbracciare le necessità del mondo sportivo a beneficio degli studenti/studentesse che, da sempre, chiedono a gran voce di ottemperare il diritto di non dover scegliere fra la scuola e lo sport di alto profilo.

La coniugazione tra scuola e federazioni dovrà avere rispetto assoluto delle parti coinvolgendo persone competenti e con ruoli federali ben definiti, atti a creare un tale equilibrio fra le parti da rasserenare il percorso didattico dei ragazzi e delle loro famiglie”.

Candoni è profondamente convinta che scuola e sport allenano la vita e a Tarvisio è riuscita a coniugare la vita della Scuola con la vita federale di un club, mettendo in condizione i suoi studenti/atleti di ottenere ottimi risultati sportivi nelle diverse specialità (come Mattia Casse nello sci alpino e Mara Martini nello skialp) mantenendo l'opportunità di completare anche i loro studi liceali. “Ritengo fondamentale che la Federazione instauri un rapporto costante con il Ministero dell'Istruzione per ottimizzare percorsi e implementare linee guida per le scuole e le università in cui studiano atleti di valore, ma anche per facilitare un percorso sportivo dei più giovani e dei bambini.

Dobbiamo farlo di concerto con tutte le Federazioni del CONI. Un altro obiettivo sarà studiare dei modi per innalzare il tetto del bonus del 25% delle assenze che attualmente non risolve il problema dei nostri giovani atleti. La FISI e le Federazioni si devono mettere a servizio della scuola e dei club.

Ci vuole uno sposalizio, una sana complicità, dove la scuola deve essere parte integrante di un percorso di formazione. Si può fare, perché in quella che era la mia scuola lo abbiamo fatto. Allenatori e preparatori fisici facenti parte del consiglio di classe, docenti a costante colloquio con lo staff tecnico per favorire la perfetta integrazione dei ragazzi fra scuola e sport a supporto di una crescita armoniosa del percorso di formazione dei giovani studenti.

Busseremo al nuovo governo perché è arrivato il momento di dar voce ai giovani agonisti che a ogni rientro a scuola devono giustificare la fatica e l'impegno che alcuni professori confondono con una continua vacanza.

 

CHI E' TIZIANA CANDONI

 

Atleta prima, maestra di sci, allenatore federale di 3° livello, 4 mandati pari a 10 anni nella Commissione FISI della scuola, ideatrice di uno dei primi Ski College in Italia, insegnante di scienze motorie per 40 anni. Il curriculum parla chiaro: Tiziana Candoni è donna che sa quello di cui parla perché l'ha vissuto in prima persona in tutte le sue forme. Professionista inserita concretamente con esperienza sia nel mondo Scuola/Istituzioni che dello Sci Federale, conosce bene questi due mondi, scuola e FISI, perché li ha vissuti da atleta, tecnico, dirigente, moglie di un tecnico azzurro e madre di tre atleti.

Il suo mondo è sempre stato scuola, pane e FISI. “Voglio aiutare questo mondo a crescere, evolversi, per andare incontro alle esigenze degli atleti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
39
Consensi sui social

Approfondimenti

Tarvisio
Informazioni turistiche

Tarvisio

Tarvisio

Ultimi in scialpino

Come si presenta la Kandahar G.A. Agnelli? Gerdol: Pista perfetta, la nevicata terminerà venerdì mattina

Come si presenta la Kandahar G.A. Agnelli? Gerdol: Pista perfetta, la nevicata terminerà venerdì mattina

E' ormai prossimo il grande ritorno della Coppa del Mondo femminile a Sestriere. Le parole del chief race director del circuito in rosa, con le previsioni che sono buone per le giornate di gara, con il gigante sabato e lo slalom domenica.