Questo sito contribuisce alla audience de

FISI Alpi Centrali, Franco Zecchini confermato presidente e per Lazio e Sardegna ecco Andrea Ruggeri

FISI Alpi Centrali, Franco Zecchini confermato presidente e R
Info foto

fisi.org

Sci Alpinoelezioni federali

FISI Alpi Centrali, Franco Zecchini confermato presidente e per Lazio e Sardegna ecco Andrea Ruggeri

Doppie elezioni federali nel week-end, con l'importante assemblea regionale per il comitato AC che proseguirà nel segno della continuità.

Con 12.619 preferenze e il 74,24% dei voti disponibili, al termine della votazione che si è tenuta sabato a Milano, presso l'Auditorium Testori di Palazzo Lombardia, Franco Zecchini è stato riconfermato presidente delle Alpi Centrali. L'altro candidato alla presidenza, Marco Gualazzi, ha ricevuto 4.814 preferenze (27,56 % dei voti disponibili).

La votazione è stata preceduta dagli interventi del presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, e da quelli di Antonio Rossi, Sottosegretario allo sport della regione, di Marco Riva, presidente CONI Lombardia, Claudia Giordani, Vicepresidente CONI Nazionale e Flavio Roda, numero 1 FISI, che ha svolto anche il ruolo di presidente dell'Assemblea Regionale.

Il nuovo consiglio direttivo in carica per il quadriennio 2022/26 è composto dai consiglieri laici: Cristina Bonacorsi (10.087 voti), Guidina Dal Sasso (9.303 voti), Fabrizio Rainisi (8601 voti), Federico Sosio (8323 voti), Roberto Malvezzi (8015 voti), Adriano Faustinelli (7399 voti) e Michele Camarda (6440 voti). Come consigliere tecnico è stato eletto Carlo Riva (362 voti). In qualità di consiglieri atleti fanno parte del consiglio: Mattia Pegurri (1510 voti) e Andrea Vimercati (1368 voti). I membri del collegio revisori sono: Paolo Francesco Corbelli, presidente, con 14569 voti, Andrea Pizio (8123 voti) e Paolo Vollono (6021 voti), supplente è Angelo D'Abramo (4057 voti).

Andrea Ruggeri è invece il nuovo presidente del CLS (Comitato Lazio & Sardegna) della FISI. L'elezione di nuovo presidente e consiglio è avvenuta al Palazzo del Coni di viale Tiziano. Il dirigente dello SC Orsello Magnola era candidato unico alla successione di Nicola Tropea, che aveva diretto il comitato per 32 anni, ed ha raccolto il 75.49% dei voti validi. Approdano come consiglieri in ordine alfabetico Andrea Caloro, Paolo D'Apollonio, Daniele Di Santo, Giulio Fiamma, Giacomo Mariotti, Giorgio Tognetti e Pietro Verdecchia.

Per una manciata di voti non è invece entrato nel gruppo del consiglio l'ex presidente Tropea. Entrano anche Maurizio Paris e Margherita Lallini in rappresentanza degli atleti, e Giovanni Mizzoni per i tecnici. Andrea Terrrinoni è il presidente del Collegio dei Revisori dei Conti, Basilio Ventura il Revisore Supplente. “Abbiamo tante idee - ha affermato Ruggeri a fisi.org - studiate anche con buona parte dei consiglieri eletti. Progetti di promozione delle nostre discipline, di comunicazione e con le istituzioni, e poi sicuramente nuovo impulso alle attività agonistiche che abbiamo già di buon livello.

Vogliamo supportare le famiglie perché i migliori atleti possano arrivare a livelli nazionali. Cercheremo anche di concentrare i nostri sforzi per l'organizzazione di manifestazioni a carattere nazionale e internazionale”.

Rapporto con le istituzioni determinante. “Ci è mancato ultimamente, un po' per colpe nostre, ma anche a causa del covid. Apriremo da subito dei tavoli di confronto con tutte le istituzioni, dalla Regione Lazio ai comuni, per valutare insieme azioni da porre in essere a sostegno della crescita numerica e agonistica dei nostri atleti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
3
Consensi sui social