Lunedì 19 Agosto, 6:39
Utenti online: 183
Fabio Poncemi
Fabio Poncemi
Redazione Sport

foto di Getty Images

Diamo un'occhiata ai calendari di Coppa del Mondo a lungo termine: idea parallelo tra Solden e Levi

Diamo un'occhiata ai calendari di Coppa del Mondo a lungo termine: idea parallelo tra Solden e Levi

La FIS ha pubblicato le bozze per le stagioni 2020/21 e 2021/22 (con le Olimpiadi) del massimo circuito. Finali a Lenzerheide e Meribel/Courchevel

La Coppa del Mondo che verrà sarà quella del calendario maxi, nell'anno senza grandi eventi, con 42 gare individuali per il settore femminile e 45 per quello maschile, ma si può osservare che anche a lungo termine la federazione internazionale ha indicato una linea ben precisa.

Non si toccano le grandi classiche, e ci mancherebbe altro, ma ci saranno quasi certamente (con modifiche nel corso dei prossimi mesi e dei vari congressi FIS) altre novità, specialmente per quanto riguarda combinate e paralleli.

Nella stagione 2020/21, si partirà a Solden tra sabato 31 ottobre e domenica 1 novembre, ed ecco che tra i giganti sul Rettenbach e gli slalom di Levi, previsti tre settimane più tardi, si prevede un week-end dedicato solo al parallelo (in località da definire), con un team event e uno slalom parallelo individuale. Le donne proseguiranno poi per tutto dicembre senza cambiamenti sostanziali, ovvero con le gare di Killington, Lake Louise, Sankt Moritz, Courchevel e Val d'Isere prima della tappa post natalizia in Austria, questa volta a Semmering. Idem per gli uomini, non cambia nulla con Lake Louise, Beaver Creek, Val d'Isere e le gare italiane tra Val Gardena, Alta Badia e Bormio (ancora con discesa e combinata), anche se lo slalom in notturna di Campiglio torna alla “sua” data, quella del 22 dicembre.

A gennaio, donne e uomini a Zagabria, poi il settore femminile vivrà del tour tra St. Anton, Flachau, Jasna, Crans Montana (anticipata), il ritorno di Kronplatz con il gigante calendarizzato per il 26 gennaio 2021, le gare veloci di Garmisch e il parallelo di Stoccolma prima dei campionati del mondo di Cortina, fissati dall'8 al 21 febbraio.

Le prove tecniche di Maribor nell'ultimo week-end di febbraio, le pre olimpiche di velocità a Yanqing (che gli uomini affronteranno già nell'annata 2019/2020) e le gare di Are precederanno le finali che torneranno nuovamente a Lenzerheide, dal 17 al 21 marzo 2021. Al contempo, i maschietti disputeranno tutte le classiche di gennaio, con l'aggiunta di Chamonix (che torna tappa fissa con discesa e gigante parallelo), seguita da Stoccolma e Garmisch prima della rassegna iridata in Italia. A chiudere, altro ritorno con Bansko che avrà combinata e gigante, prima della classica doppietta Kvitfjell-Kranjska Gora.

 

STAGIONE 2021/2022

 

La stagione 2021/2022 sarà quella del grande appuntamento con i Giochi Olimpici di Pechino, in programma dal 4 al 20 febbraio 2022. Lo start, come da tradizione a Solden, il 30-31 ottobre, il “week-end del parallelo” a precedere Levi e poi, per le donne, la tappa statunitense di fine novembre (non è confermata Killington), il ritorno di Cortina a metà gennaio e qualche “buco” ancora da definire. Le finali? Saranno divise tra Meribel e Courchevel (dal 16 al 20 marzo 2022), a poco meno di un anno dal campionato del mondo che le due località francesi ospiteranno nel febbraio 2023.

Discorso similare per il calendario maschile: non si notano variazioni particolari, anche se non ci sarà Bansko e Chamonix dovrà “conquistarsi” un nuovo inserimento nel programma.

Più in generale, il trend a livello di numero di gare non cambierà, con la FIS che proverà a mantenere almeno 3-4 combinate in calendario e dovrebbe arrivare a 4-5 paralleli sia per il settore femminile che per quello maschile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA