Questo sito contribuisce alla audience de

Paris c'è anche in combinata: "Domme" se la gioca in slalom, Meillard e Pinturault sono super

Paris è super... anche in combinata: 'Domme' guida prima dello slalom, ma Pinturault è il favorito
Info foto

2019 Getty Images

Sci Alpinocoppa del mondo maschile

Paris c'è anche in combinata: "Domme" se la gioca in slalom, Meillard e Pinturault sono super

Il super-g sulla Stelvio vede Kilde davanti a tutti, l'azzurro lo segue a 3 centesimi e lo svizzero e il francese contengono il distacco sotto il secondo. Sono loro i favoriti. Alle 14.15 la manche decisiva, ritardata di 15 minuti per il grave incidente occorso a Neumayer.

Una manche di super-g che ha visto distacchi abbastanza contenuti, prima della battaglia totale in slalom prevista alle ore 14.15.

La prima combinata della stagione, che chiude il trittico sulla Stelvio di Bormio, è guidata da Aleksander aamodt Kilde con soli 3 centesimi di margine su un Dominik Paris nuovamente positivo, seppur su un tracciato decisamente angolato che mantiene l'azzurro in piena corsa per... tutto.

La nuova formula che non prevede l'inversione dei 30 (“Domme” partirà quindi per secondo in slalom) per la sfida tra i rapid gates, apre il ventaglio dei possibili favoriti per il successo, anche se due sciatori tecnici come Loic Meillard e Alexis Pinturault partiranno con tutti gli occhi puntati addosso. Lo svizzero è stato straordinario, limitando il distacco a soli 77 centesimi (ottava piazza), il francese ha fatto il suo (con la lesione all'adduttore della coscia sinistra quale ricordo dall'Alta Badia) a due decimi esatti dal rivale e quindi al 12° posto.

In terza piazza dopo la prova veloce troviamo quindi Vincent Kriechmayr, a 35 centesimi da Kilde e capace di cavarsela in slalom, con Nils Allegre quarto a mezzo secondo e Urs Kryenbuehl che, dopo il clamoroso podio di ieri, si conferma col 5° tempo davanti al connazionale Gino Caviezel (pericoloso anche in slalom) e ad un deludente Matthias Mayer.

Positiva la prova di Riccardo Tonetti, appena fuori dalla top 15 con 1”60 di distacco dalla vetta e una discreta posizione di partenza per lo slalom, ma è da applausi la prova di Guglielmo Bosca, 11° a 87 centesimi da Kilde. La sua rinascita ad alto livello è ormai una realtà. Ha chiuso 27° a 2"27 di distacco Alexander Prast, più lontani Florian Schieder (34° a 2"82) e Mattia Casse, solo 36° a 3"29.

Come ieri per l'incidente di Hannes Reichelt, lunga pausa in pista per soccorrere l'austriaco Neumayer, caduto nella zona della Carcentina e dolorante al ginocchio sinistro. Portato via in elicottero, la gara è ripresa dopo quasi 30 minuti di stop.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
136
Consensi sui social