Questo sito contribuisce alla audience de

Ora è ufficiale: gigante e slalom in Alta Badia (20-21 dicembre) a "porte chiuse"

Foto di Redazione
Info foto

2019 Getty Images

Sci Alpinocoppa del mondo maschile

Ora è ufficiale: gigante e slalom in Alta Badia (20-21 dicembre) a "porte chiuse"

Non saranno in vendita biglietti per la 35esima edizione della Coppa del Mondo sulla Gran Risa. Andy Varallo: "Il futuro tornerà a sorriderci".

Mancava solo l'ufficialità, arrivata puntualmente oggi da parte del comitato organizzatore.

Per la prima volta dal 1986, le gare di Coppa del Mondo in Alta Badia si disputeranno a “porte chiuse”, ovvero senza la presenza di pubblico ai piedi della Gran Risa. Un anno dopo la doppietta norvegese firmata da Kristoffersen (in gigante) e Windingstad (nel gigante parallelo in notturna), il tempio del gigante ospiterà una 35esima edizione particolarissima a causa del Covid.

Una scelta quasi inevitabile, per gli appuntamenti previsti con il gigante maschile di domenica 20 dicembre (manche previste alle ore 10 e 13.30) e il ritorno dello slalom, lunedì 21 alle 10 e alle 13. Trasmissione in mondovisione e trofei, che verranno consegnati ai primi tre classificati, anche quest'anno per opera dell'artista Daniele Basso, autore della scultura GIGANT, installata alla partenza della pista Gran Risa per i 30 anni della manifestazione. I trofei “sono metafore - spiega Basso - di una storia di passione, sport e bellezza che si rinnova ogni anno in questo magico evento nel cuore delle Dolomiti”. La forma base del Trofeo 2020 è il meraviglioso scenario incantato delle Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO, dove si lotta all'ultimo decimo di secondo per la vittoria. Una forma simbolica consolidata per questo premio, che rimane unico e riconoscibile nel panorama internazionale.

Con in più quest'anno una nota pop: l'esplosione! Metafora dell'energia dello sport e degli atleti, e delle trasmissioni televisive, fondamentali in questa edizione mediatica senza spettatori. Un premio radicato nel presente che ci ricorda il valore “di rialzarsi sempre”, aspetto che proprio nelle discipline sportive annovera molti esempi coraggiosi da seguire, per costruire un futuro migliore.

Mai come quest'anno lo scopo delle due gare di Coppa del Mondo è volto a sostenere la causa turistica invernale della valle – le parole di Andy Varallo, Presidente del comitato organizzatore - In una prossima stagione invernale colma di incertezze da parte sia degli esercenti turistici che di chi vuole prenotare la vacanza sugli sci, non possono mancare segnali di ritorno alla normalità, di non voler arrendersi mai e di credere in un buon inizio e prosieguo della stagione invernale. Tutti insieme, uniti nel rispetto dei regolamenti Covid, concentrati sulla costanza da prestazione come anche auspicato per gli atleti della Gran Risa e consci che il futuro tornerà a sorriderci, diamo il benvenuto alla 35esima edizione della Coppa del Mondo di sci in Alta Badia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
534
Consensi sui social

Approfondimenti

Alta Badia
Informazioni turistiche

Alta Badia

Corvara, Colfosco, La Villa in Badia, San Cassiano,